Discarica abusiva in un casolare abbandonato a Giugliano: eternit, tubi e bidoni di olio tra i rifiuti

I carabinieri della stazione di Varcaturo insieme a quelli della stazione forestale di Pozzuoli hanno denunciato per sversamento e combustione illecita di rifiuti un 43enne del posto.  I militari hanno accertato che in alcune aree di alcuni frutteti di proprietà dell’uomo un casolare diroccato utilizzato come discarica di vario genere.

Lastre di eternit, bidoni contenenti residui di olii, carburanti, fitofarmaci, pneumatici in disuso e tubi si plastica. Tra i rifiuti anche la carcassa di un trattore dalla quale fuoriusciva olio motore che penetrava direttamente nel suolo coltivato. Il terreno sottoposto a sequestro.

Schiaffo alla propria terra, 3 agricoltori di Giugliano incendiavano rifiuti invece di smaltirli

 

Schiaffo alla propria terra, 3 agricoltori di Giugliano incendiavano rifiuti invece di smaltirli

Tre contadini sorpresi ad incendiare rifiuti a Giugliano. I carabineri della stazione di Varcaturo hanno denunciato per abbandono incontrollato e combustione illecita di rifiuti 3 agricoltori del posto. I militari, attirati da un forte odore di bruciato, hanno scoperto il rogo. Alcuni frutteti dell’area costiera della città accumulati e poi dati alle fiamme, scarti di ogni genere.

Molti tubi in plastica utilizzati per l’irrigazione, porzioni di vecchie serre che, per un rapido smaltimento, incendiati piuttosto che affidati ad una ditta specializzata. Dopo lo spegnimento dell’incendio da parte dei vigili del fuoco, il terreno posto sotto sequestro. Seguiranno accertamenti per verificare la percentuale di inquinanti presenti nel terreno o eventualmente filtrate fino alle falde acquifere.