In auto con più di quaranta ovuli di eroina, blitz tra Pianura e Camaldoli

E’ ripreso lo spaccio nell’area nord occidentale di Napoli e con esso gli interventi ‘a picchiata’ delle forze dell’ordine contro pusher e ‘venditori su strada’. L’ultimo intervento antidroga in tal senso è quello effettuato dagli agenti del commissariato San Paolo (guidati dal primo dirigente Paolo Esposito). Ieri mattina durante un apposito servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in via Comunale Guantai ad Orsolone (zona tra Pianura e Camaldoli) una persona  che ha consegnato qualcosa ad un uomo a bordo di un’auto in cambio di denaro. I poliziotti hanno subito capito che era in atto uno ‘scambio’, attività più volte notata in quella zona dei Camaldoli. Gli agenti hanno così bloccato l’uomo trovandolo in possesso della somma di 20 euro e di 44 cilindri contenenti 43 grammi circa di eroina. In manette è così finito il 48enne Nicola Conte (di Pianura). L’uomo catturato ai Camaldoli risponderà di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Prima dell’intervento ai Camaldoli un altro blitz antidroga

Gli interventi degli agenti nell’area nord occidentale della città si stanno ripetendo a dimostrazione del ritorno della vendita al dettaglio. Prima dell’intervento ai Camaldoli solo poche settimane fa gli stessi agenti del commissariato San Paolo durante un altro servizio di controllo del territorio, hanno notato in via Veniero due persone che, alla loro vista, hanno cercato di allontanarsi ma sono state prontamente raggiunte e bloccate. Uno dei due aveva con sè 5 bustine di marijuana per un peso di circa 6 grammi e della somma di 600 euro. Uno dei due, un 19enne di Napoli, con numerosi precedenti sempre per reati di droga fu inoltre denunciato. Inoltre, per entrambi scattò la sanzione per aver violato le norme finalizzate a contenere il contagio da Covid19.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook