Esalazioni tossiche dalla vasca del mosto d'uva, morte 4 persone: gravissima una donna
Esalazioni tossiche dalla vasca del mosto d'uva, morte 4 persone: gravissima una donna

Quattro persone sono morte a Paola in Calabria a causa delle esalazioni emanate da una vasca dove era contenuto mosto d’uva. Una quinta persona è rimasta ferita gravemente ed è stata trasferita in ospedale.

L’incidente è avvenuto nel comune di Paola (Cosenza) in contrada Carusi. Sul posto presenti del Vigili del fuoco in attesa anche di una squadra Nbcr per capire il tipo di sostante tossiche sprigionate dalla vasca.

Le vittime, secondo quanto emerge dalle prime indagini sul posto delle forze dell’ordine, sono componenti di due nuclei familiari: due fratelli e un padre con il figlio. Uno dei fratelli avrebbe avuto un malore per le esalazioni nella vasca, mentre gli altri tre avrebbero cercato, “a catena”, di soccorrerlo rimanendo però storditi anche loro dalle esalazioni, risultate per tutti letali. Le vittime sarebbero due anziani di 70 anni, un 50enne e un 46enne. Una quinta persona, donna, è stata trasportata in ospedale in eliambulanza con segni di asfissia. Le quattro persone sarebbero cadute in una vasca di mosto mentre erano impegnate nella vendemmia. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco e ai carabinieri, anche i medici del 118 e due elisoccorso.

 

 

 

Sul posto è arrivato anche il sindaco di Paola, Roberto Perrotta, per sincerarsi di quanto accaduto.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.