Fabio si è svegliato dal coma, non sa che i due figli sono morti: guidava sotto effetti di coca in diretta Fb

Si è svegliato dal coma ma non sa di aver ucciso,causando un tragico incidente stradale, i suoi due figli, mentre faceva una diretta Facebook. Resta in prognosi riservata ma è uscito dal coma farmacologico, Fabio Provenzano il padre di Antonino e Francesco deceduti nell’ incidente verificatosi sulla A29 Palermo-Mazara, nei pressi dello svincolo per Alcamo.

Non sa ancora cioè che a causa della sua guida (andava ad alta velocità, aveva preso cocaina, si stava facendo un video in diretta facebook mentre guidava in autostrada…) i suoi due figli di 9 e 13 anni sono morti.

Dalle analisi è emerso che era sotto l’effetto di cocaina, della Bmw che si é schiantato contro il guard-rail dopo la diretta su Facebook. Francesco morì sul colpo mentre il fratello dopo 12 giorni di agonia al Villa Sofia di Palermo.

Fabio Provenzano, fruttivendolo di Partinico, é indagato per omicidio stradale con l’aggravante di essersi messo al volante dopo aver assunto sostanze stupefacenti.

 

La sera dell’incidente (12 luglio) gli agenti della Polizia Stradale di Trapani gli sequestrarono una bustina, custodita nelle tasche del pantalone, contenente un grammo di coca purissima e secondo ciò che emerge dall’indagine, dagli accertamenti svolti la sera dell’incidente non emergono tracce di frenata all’altezza dello svincolo in cui è avvenuto l’incidente.