Da Nord a Sud, fila di persone alle poste per ritirare i soldi della pensione. Poste Italiane aveva deciso di anticipare i pagamenti per evitare assembramenti ma a quanto pare, in diversi comuni di tutta la penisola, ci sono persone in fila senza rispettare le regole disposte dal Governo e dalla Regione Campania per prevenire la diffusione del Coronavirus.

Questa mattina, infatti, alcune persone si sono messe in fila dinanzi alla filiale di Poste Italiane di via Palmiro Togliatti a Giugliano, senza rispettare la distanza minima di un metro. Come si evince dalle foto pubblicate sul gruppo Facebook ‘Giuglianesi Orgogliosi’ però, per fortuna, indossavano le mascherine di protezione da usare soprattutto in luoghi affollati. Alcuni indossavano anche i guanti.
Stessa scene a Licola, a Casalnuovo e a Napoli. Ma le segnalazioni sono tante.  A Melito il sindaco ha predisposto controlli. Ecco il comunicato del sindaco Amente:
“Nei giorni scorsi, consapevoli dei possibili assembramenti che si sarebbero potuti verificare, con l’inizio del pagamento delle pensioni presso gli uffici postali melitesi, avevamo messo a punto un piano per il rispetto delle distanze minime di sicurezza.

 Così questa mattina, gli agenti della Polizia Municipale, che non smetterò mai di ringraziare per il gran lavoro che stanno facendo in quest momento di emergenza, hanno effettuato controlli all’esterno degli uffici postale al Corso Europa ed in via Dona Raffaele Abete. Con educazione, ma anche con rigore, hanno disposto gli utenti in fila ed alla dovuta distanza l’uno dall’altro. Un intervento limpido e risolutivo che fino a questo momento ha impedito il verificarsi di assembramenti per una delle operazioni considerate più a rischio in questi giorni. Molti pagamenti in scadenza, infatti, sono stati RINVIATI come da disposizioni legislative e pertanto non c’è bisogno di affannarsi e mettere a rischio la propria salute e quella degli altri”.

Quindi ci sono alcuni paesi, come Angri o Melito, dove per fortuna non c’è stato grande assembramento.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.