Operazione della polizia
Operazione della polizia

Gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in vico Canale ai Cristallini per una segnalazione di lite familiare.
I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato un uomo in evidente stato di agitazione che stava incendiando il materasso della camera da letto e, dopo aver spento le fiamme, l’hanno bloccato accertando che, poco prima,  aveva aggredito la moglie e la nuora.
G.C.,42enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate nonché denunciato per danneggiamento seguito da incendio e lesioni personali.

Poteva essere una tragedia, aggredisce con un coltello moglie e figlio dopo lite in famiglia
Lite di famiglia poteva trasformarsi in tragedia, 52enne aggredisce con un coltello moglie e figlio. Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Bronzi di Riace, nel quartiere Ponticelli, Napoli, per una lite familiare.

Lite in famiglia
Gli operatori, una volta sul posto, sono stati avvicinati da una persona la quale ha raccontato che suo padre aveva aggredito con un coltello la madre, con la quale è in fase di separazione, ed il fratello che era intervenuto per difenderla.

L’aggressore, subito dopo l’aggressione, si era allontanato dall’abitazione. Gli agenti di Polizia lo hanno rintracciato, poco dopo, in via Michelangelo ad Acerra presso l’abitazione di un familiare. I poliziotti hanno denunciato M.S., pregiudicato 52enne per lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.