Furto di corrente da 25 mila euro nel Napoletano, arrestato in casa

Foto di repertorio

Servizio straordinario di controllo a Portici messo in atto dai carabinieri della Compagnia di Torre del Greco, supportati da quelli del NAS, del Nucleo Ispettorato del Lavoro, dai Forestali di Napoli e da personale della Capitaneria di Porto.

Sanzionata una pescheria per violazioni sulla tracciabilità alimentare: 7 i chili di prodotti ittici sequestrati e di 1.500 euro la multa comminata.

In un’attività di riparazione di pneumatici industriali, il titolare è stato punito per violazioni in materia ambientale e per l’omessa registrazione del carico e dello scarico dei rifiuti: la sanzione notificata è di circa 4.000 euro.

Nell’ambito dello stesso servizio, A. R., 57enne di Portici già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per aver manomesso il contatore elettrico che alimentava la sua abitazione. La stima dei consumi non rilevati ammonta a circa 25.000 euro. L’uomo è stato sottoposto ai domiciliari.

Dnunciato infine un 46enne di Pontecagnano per porto abusivo di armi. L’uomo portava con sé un coltellino a serramanico.