Giugliano, arrestato il boss Antonio Abbinante: ha violato gli obblighi

Violazione degli obblighi, finisce in manette il boss Antonio Abbinante esponente di spicco dell’omonimo clan del rione Monterosa di Secondigliano. Il 60enne è stato fermato a Giugliano a conclusione di specifico serviz­io​ di controllo st­raordinario del terr­itorio ‘alto impatto’ finalizzato al cont­rasto dell’illegalità diffusa ad opera dei carabinieri della compagnia di Giugliano (guidati dal capitano Andrea Coratza), dei militari del Noe, dell’Esercito e personale della polizia locale.
Abbinante è accusato di aver violato gli obblighi e le presc­rizioni della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicure­zza con obbligo di soggiorno – nel comune di Napo­li –  a cui era sottoposto per il reato di ass­ociazione per delinq­uere di tipo camorri­stico. L’uomo è stato sorpreso su via Ripuaria in auto con la convivente in violazione appunto di queste prescrizioni.