Luke Perry, un anno fa moriva Dylan di ‘Bevely Hills’: il ricordo dei colleghi

luke perry, beverly hills
luke perry, beverly hills

È passato esattamente un anno dalla tragica morte di Luke Perry. Attore amatissimo dalle adolescenti degli anni ’90 ed apprezzato dal pubblico per il suo carattere, oltre ovviamente al suo talento nella recitazione. Tra i ruoli più noti spunta quello di Dylan McKay in “Beverly Hills 90210” e quello di “padre imprenditore” nella serie tv ‘Riverdale‘. Ovviamente, sono stati tanti altri i ruoli interpretati dall’attore, rimasto nei cuori di fan e colleghi dopo essere stato colpito da un ictus il 4 marzo del 2019.

Il vero nome di Luke Perry

In realtà il nome dell’attore era Coy Liuther Perry III, nato a Mansfield l’11 ottobre del ’66. Aveva perso il papà all’età di 14 anni ed aveva un legame molto forte con la madre, considerata tra le 4 donne più importanti della sua vita insieme all’ex moglie, alla figlia e alla fidanzata. 

L’esordio

In pochi sanno che la carriera di Luke è iniziata nelle soap opera. Prima di ottenere la prima parte di una pubblicità, l’attore aveva sostenuto già la bellezza di 215 provini. Ha recitato anche in “Quando si ama” e “Destini”, questo prima di approdare nella serie che lo avrebbe portato al successo, Beverly Hills. Tra le prime esperienze al cinema spuntano i ruoli in “Buffy-L’Ammazzavampiri” e “Vacanze di Natale ’95”.

Il ruolo in “C’era una volta… a Hollywood”

Purtroppo, Luke, non è riuscito a vedersi nelle sale cinematografiche quello che è stato il suo ultimo ruolo nel film “C’era una volta…a Hollywood”. Per la prima volta, l’attore, aveva recitato con il regista Quentin Tarantino, e soprattutto circondato da un cast pazzesco composto da Leonardo DiCaprio e Brad Pitt. Nella notte degli ‘Oscar’ ha fatto discutere non poco il mancato omaggio nei confronti di Luke nel video “in memoriam”, che aveva ottenuto anche due statuette. Ci ha pensato lo stesso Leonardo DiCaprio a ricordare il collega, definendolo “un’anima nobile ed un artista di talento”. Poi svela: «Per me è stato un onore poter lavorare con lui».

Il ricordo dei colleghi di Luke Perry

Qualche settimana fa, Lili Reinhart, protagonista della serie tv ‘Riverdale‘, aveva pubblicato una dedica sui social a Luke. “Ho fatto un sogno la scorsa notte e ho visto Luke. L’ho abbracciato forte e ho pianto sulla sua spalla dicendogli quando ci manca. Ripensandoci questa mattina, ho pensato che il suo spirito mi avesse fatto visita nel sonno, per farmi sapere che mi sorride anche dall’aldilà”.

Alcuni giorni dopo la morte di Luke, anche Jason Priestley aveva espresso il suo dolore: “Mi ci sono voluti un paio di giorni per capire come scrivere questo … Il mio caro amico da 29 anni, Luke Perry, era una di quelle persone davvero speciali  … Luke non era solo una star, era un luce incredibilmente luminosa che è stata spenta troppo presto … ed è per questo che io, e tanti altri siamo così tanto in difficoltà oggi … Se aveste avuto la fortuna di conoscere Luke, o di aver mai incrociato la sua strada, anche voi sareste tristi oggi … la candela che brucia due volte più luminosa brucia solo per metà tempo … tu hai brillato  così tanto Luke … Buonanotte dolce principe“.