L’ultimo viaggio di Diego Armando Maradona, dal corteo funebre all’abbraccio con i genitori. Il feretro del Pibe de oro è giunto al cimitero, inizialmente trasferito sotto una tenda bianca rettangolare all’aperto per una breve cerimonia religiosa. Messa officiata da un sacerdote che ha atteso per tutto il pomeriggio l’arrivo di una quarantina di persone fra famigliari e amici intimi. Una telecamera da lontano ha ripreso senza audio il momento di intimità. Ultima giornata segnata dalle lacrime, le grida ed i cori di decine di migliaia di persone che lo hanno salutato dentro e fuori della Casa Rosada. Maradona è stato seppellito accanto al papà Don Diego e alla mamma Tota. Tra i presenti c’erano le figlie Dalma, Gianina e Jana, le ultime a toccare il feretro. Hanno presenziato anche l’ex moglie, Claudia Villafañe, e la sua ex compagna Verónica Ojeda.

GLI SCONTRI

Purtroppo sono mancati i momenti di tensione. Già all’apertura della camera ardente era dovuta intervenire la polizia con lancio di lacrimogeni per disperdere la folla che si stava accalcando. E nel corso della giornata ci sono stati nuovi scontri, infatti, il feretro è stato spostato per motivi di sicurezza.

Quando Maradona intervistò se stesso: «Al mio funerale direi a Diego ‘grazie per aver giocato’»

El Pibe de Oro, il più grande calciatore di tutti i tempi, si è spento all’età di 60 anni per un arresto cardiorespiratorio. Tutto il mondo, non solo quello dello sport, è stato scosso dalla terribile notizia. Non c’è infatti nessuno che non abbia impresso nella propria mente almeno un ricordo, un’immagine, una frase, un momento legato al Pibe de Oro.

Quella volta che Diego parlò del suo funerale

Tra i momenti più iconici c’è sicuramente un’intervista in cui parlava del suo funerale e che rilasciò proprio a… Se stesso. Anni fa, durante il programma argentino La noche del 10, Maradona raccontò di aver già pensato alle parole che gli sarebbe piaciuto ascoltare in un momento come questo. Seduto ad un tavolo “faccia a faccia” con se stesso (grazie ad un lavoro di ologrammi), Diego chiese a Diego: «Se dovessi dire due parole a Maradona dal cimitero, cosa diresti?». E la risposta fu semplicemente perfetta: «Grazie per aver giocato a calcio. Perché è lo sport che mi ha dato più gioia, più libertà, è come aver toccato il cielo con le mie stesse mani. Grazie alla palla».

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.