tozzabancone

Chissà quante volte vi sarà capitato di sentire il termine tozzabancone o addirittura di essere stati mandati a comprarlo. Parole ed espressioni usate da diverse generazioni, ma di ci cui in pochi ne conoscono il significato e soprattutto il fine.

Ma cosa si intende per “mannà a accattà ‘o tozzabancone”? Cosa vuol dire realmente, l’espressione, tradotta in italiano, “mandare a comprare l’urta-bancone”?

La storia del tozzabancone

Si racconta, in effetti, che diversi decenni fa, in quelle famiglie numerose con tanti figli, marito e moglie, per ritagliarsi qualche momento di intimità, invitavano i bambini ad uscire fuori di casa. I genitori chiedevano, quindi, ai propri figli di svolgere stranissime commissioni tra cui, per l’appunto, quella di andare ad acquistare il mai esistito “tozzabancone”.

Passavano, dunque, la palla salumiere di turno, che, era chiamato ad intrattenere i piccoli, raccontandogli storie o offrendo loro dolciumi in modo da tenerli lontani dal momentaneo nido d’amore dei genitori.

Riportata l’espressione ai giorni nostri, può essere inteso come la poca considerazione che si ha per la persona o per i concetti di chi viene metaforicamente mandato a comprare i tozzabanconi.

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.