30.2 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Napoli, aggredisce guardia giurata dell’Inps: denunciato 70enne


Stamattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti presso gli l’Ufficio Relazioni con il Pubblico dell’Inps in via Marchese Campodisola. Hanno effettuato l’intervento durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa per la segnalazione di un’aggressione. L’attacco è avvenuto da parte di un utente ai danni della guardia giurata in servizio all’ingresso.

Guardia giurata dell’Inps aggredita da un utente

I poliziotti, una volta sul posto, sono stati avvicinati dall’addetto alla vigilanza dell’Inps. Questo ha raccontato agli agenti che, poco prima, un utente aveva iniziato a inveire contro di lui per poter accedere all’ufficio. In un primo momento, lo aveva minacciato verbalmente e poi lo aveva spintonato facendolo rovinare a terra.Gli operatori lo hanno identificato per un 70enne oplontino e lo hanno denunciato per violenza o minaccia a un Pubblico Ufficiale.

Casi precedenti di aggressioni ad impiegati dell’ente

Non è la prima volta che dipendenti Inps si ritrovano a vivere momenti di pericolo e di paura durante il loro lavoro. Già diversi mesi fa un’impiegata fu aggredita da un individuo che non prese bene la sospensione del reddito di cittadinanza. Per questo motivo un 55enne – pregiudicato – di Somma Vesuviana aveva iniziato a inveire contro l’impiegato dell’Inps di Nola. Intervenuti sul posto, i carabinieri lo avevano arrestato. L’accusa era stata di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, interruzione di pubblico servizio e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. 

“Mi dovete dare il reddito”

Mi dovete dare il reddito” aveva urlato a più riprese. Il 55enne era entrato negli uffici Inps lamentandosi per la recente revoca del reddito di cittadinanza. Aveva quindi minacciato con un coltello la responsabile dell’Urp (ufficio relazioni con il pubblico) e una guardia particolare giurata; danneggiati anche alcuni arredi ed oggetti presenti all’interno del locale. Provvidenziale l’intervento dei carabinieri che hanno bloccato e arrestato il 55enne. L’arma è stata sequestrata e l’arrestato è stato condotto in carcere in attesa di giudizio.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Ha patito la carenza d’acqua”, scarcerata la moglie del boss nel Casertano

"Per 1602 giorni la detenuta ha patito la carenza dell'acqua potabile". Lo scrive il magistrato di sorveglianza di Santa...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria