cocaina napoli video sequestro
I frame dei video della Questura

Viaggiava con 46 kg di cocaina nascosta nel camion, bloccato a Napoli. Ieri pomeriggio gli agenti della Squadra Mobile, durante un servizio di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, sull’autostrada A16 Napoli-Bari, nei pressi dei caselli di Napoli Est, controllavano un furgone frigorifero con un uomo a bordo. Quindi i poliziotti conducevano il mezzo negli uffici della Questura dove con il supporto delle Unità Cinofile antidroga dell’Ufficio Prevenzione Generale.

Dunque lì rinvenivano all’interno di un’intercapedine ricavata nel tetto del vano frigo del veicolo, 40 panetti di cocaina del peso di circa 46 kg e 1400 euro. Arrestato il 32enne P.C. per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Sottoposto a sequestro il veicolo. La cocaina immessa sul mercato avrebbe potuto fruttare almeno un milioni di euro ai trafficanti.

IL VIDEO DEL SEQUESTRO DI COCAINA

Sette kg di cocaina nascosta in auto, arrestato 25enne a Torre Annunziata

Il 7 giugno , durante alcune perquisizioni condotte nei quartieri “Provolera” e “Murat” del centro storico di Torre Annunziata. I Carabinieri della Sezione Operativa della locale Compagnia hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 25enne incensurato, trovato in possesso di oltre 7 chili di cocaina, suddivisi in 7 “panetti”.

I militari, con l’ausilio fondamentale dei cani antidroga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno, hanno rinvenuto lo stupefacente nell’auto del giovane, parcheggiata all’interno di un garage riconducibile ad una diversa persona. L’auto dotata di un vano per nascondere il materiale illecito, ma il fiuto dei segugi ha avuto la meglio. I militari hanno recuperato tutto la droga, conservata in una comune busta di un supermercato.

Un simile quantitativo di cocaina purissima avrebbe potuto fruttare sul mercato fino a mezzo milione di euro. L’uomo, finito in manette, tradotto alla casa circondariale di Napoli Poggioreale. Mentre le indagini dei carabinieri ed i controlli serrati nei quartieri a maggiore incidenza criminale proseguono.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.