Napoli, rapinatore colpisce vittima alla gola con un pugno: rischia danni permanenti

Immagini di repertorio

E’ stato colpito da un pugno alla gola e ora rischia danni permanenti la vittima di un tentativo di rapina avvenuto ieri a Napoli. L’uomo, un 48enne di origini algerine, è arrivato ieri sera in prognosi riservata all’ospedale ‘Loreto Mare’ di Napoli. Ha dichiarato di essere stato vittima di una tentata rapina culminata con una aggressione che potrebbe comportargli conseguenze permanenti.

Il raid è avvenuto in via Firenze, strada nei pressi della Stazione di Napoli. La vittima ha dichiarato di essere stato avvicinato da 3 persone di etnia rom i quali gli hanno chiesto soldi. Al suo rifiuto è scattata un’aggressione. Uno degli aggressori lo ha colpito con un pugno alla gola che, constateranno in seguito i medici, gli ha causato la frattura dell’osso ioide. Un danno curabile ma che può comportare deficit a vita.

Il 48enne non è in pericolo di vita. I carabinieri indagano sui tre rapinatori sulla base anche delle immagini di una telecamera di videosorveglianza.