Omicidio di camorra, la vittima è Raffaele Gallo: è il fratello del pentito

Omicidio a San Giorgio a Cremano. Un uomo è stato ucciso stamattina in un agguato. Si tratta di Raffaele Gallo, pregiudicato classe 1966.

Omicidio a San Giorgio a Cremano. Un uomo è stato ucciso stamattina in un agguato. Si tratta di Raffaele Gallo, pregiudicato classe 1966. Alle 10.50 alla polizia è giunta la segnalazione dell’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco in via Luca Giordano. Sul posto dell’omicidio a San Giorgio a Cremano gli agenti hanno rinvenuto il corpo di un uomo, colpito da alcuni proiettili, riverso a terra. La vittima, Raffaele Gallo, era in sella a uno scooter quando è stato ferito a morte.

Gallo, come riporta il Mattino, era il fratello del pentito Giovanni, l’uomo che ha accusato i fratelli Giuseppe e Andrea Attanasio dell’omicidio di Agostino Ascione.   I sicari in azione per l’agguato a San Giorgio a Cremano presumibilmente lo hanno seguito. Anch’essi in sella a moto e dopo aver portato a termine la loro missione di morte si sono dileguati. La polizia sta cercando di avere elementi utili alle indagini attraverso la visione dei filmati delle telecamere pubbliche e private nella zona.

Le indagini sull’omicidio di Raffaele Gallo

L’omicidio di Raffaele Gallo sarebbe dunque avvenuto nei pressi di un noto supermercato a San Giorgio a Cremano. La vittima per gli inquirenti è vicina al clan Mazzarella. L’agguato nei pressi del supermercato.

Chi è il pentito Giovanni Gallo

E’ stato Giovanni Gallo il primo pentito del clan Troia di San Giorgio a Cremano. Le sue dichiarazioni sono servite a eseguire diverse operazioni.. Il collaboratore di giustizia, fratello di Raffaele Gallo ucciso oggi, ha ripercorso la storia criminale della famiglia Troia. Ha messo a verbale Gallo: “La prima cosa di cui voglio dirvi e che sono detenuto per un episodio di spaccio di droga (7 5 grammi) dal giugno del 2012 episodio per il quale non avrei sofferto presumibilmente lunga detenzione ma sono mesi che rimurgino con la mia coscienza e mi devo affidare a qualcuno per uscire da questa”. 

Forse l’omicidio del fratello Raffaele è una vendetta trasversale, ma non si escludono altre piste.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.