Resta incastrato nel macchinario tritura legno, morto 57enne napoletano: inutili i soccorsi

Immagine di repertorio

Stava ripulendo un oleodotto, che attraversa le campagne, quando è rimasto incastrato in una macchina che tritura il legno. E’ morto così un operaio di 57 anni a Roffia, nel comune di San Miniato, in provincia di Pisa.

Sul posto i sanitari del 118, i carabinieri, i vigili del fuoco e anche l’elisoccorso per velocizzare il trasferimento in ospedale ma, nonostante i tentativi di rianimarlo, l’uomo è morto sul posto. L’operaio lavorava per un’azienda con sede nell’hinterland di Napoli. L’incidente è avvenuto in una cartotecnica. I tecnici dell’Igiene e Sicurezza sul Lavoro stanno ultimando le verifiche sul posto. Il macchinario è stato posto sotto sequestro.