Papà in carcere, mamma e figlia dormono al freddo in auto a Napoli: arrivano gli aiuti dalle associazioni

Stanotte le associazioni T.D.B. Protezione Civile, la Croce Azzurra, Croce Bianca, Aspo e l’Anr si sono recate in via Monti a Pianura al fine di portare solidarietà alla mamma e figlia che dormono in auto da mesi. Le donne sono senza casa e senza soldi, purtroppo il papà è stato arrestato dopo una condanna definitiva a 11 mesi per un episodio risalente a 10 anni fa.

“Siamo venuti a conoscenza di questa spiacevole situazione subito abbiamo organizzato una operazione di aiuto sociale e umanitario  per queste persone, portando generi di prima necessità e la nostra vicinanza. Abbiamo accertato che la situazione è di grande precarietà  e anche di pericolo in quanto soggette a rischio di rimanere sole in zona isolata in orari notturni, dove potrebbero essere vittime di qualsiasi rischio e aggressione. Nei minuti successivi al nostro arrivo abbiamo contattato il nostro ufficio legale diretto dall’ Avvocato Giovanni Pagano per chiedere assistenza per queste due povere sfortunate. Il legale si è subito attivato e ha dato la sua piena disponibilità  gratuitamente per arrivare a una risoluzione della problematica. Pertanto sicuri che le istituzioni non erano informate di questa spiacevole situazione  e da ora in poi possano attivarsi per aiutare e ripristinare una situazione al limite del insostenibilità sociale. Noi  rimarremmo in presidio e sentinelle sulla situazione fino a quando non si arriverà ad una soluzione che dia dignità e sicurezza a queste due donne. Siamo sicuri che le istituzioni facciano prevalere la legalità e l’ordine in materia di solidarietà sociale visto che anche nel quartiere ormai monta la protesta e l’indignazione – hanno scritto i membri dell’associazione – Crediamo che per buon senso e ordine pubblico qualcuno debba intervenire. Noi faremo la nostra parte ci auguriamo che tutti ci possano continuare quest’opera di solidarietà, conviti e fiduciosi nelle istituzioni  diamo la nostra sempre disponibilità”.

 

IL PRIMO ARTICOLO

Napoli. Il papà è in carcere, mamma e figlia dormono in auto al freddo e al gelo da due mesi