ristoranti pizzerie nuovo dpcm

Da lunedì 26 aprile ristoranti e pizzerie potranno essere aperti anche a cena, ma soltanto in zona gialla. E’ quanto si evince dal nuovo Dpcm che ci accompagnerà nei prossimi mesi.

Il nuovo Dpcm cambia le regole, ma resta il coprifuoco

Potranno, quindi riaprire solo le attività di ristorazione che si trovano in Regioni in zona gialla e potranno servire i clienti solo ai tavoli all’aperto. Sarà possibile consumare al tavolo fino al coprifuoco fissato per le ore 22.

Pizzerie e ristoranti, cosa cambierà per i locali al chiuso

Novità anche per le attività di ristorazione al chiuso, visto che dal primo giugno potranno tornare a servire ai tavoli. Due però le condizioni: dovranno trovarsi in zona gialla con un’operatività che andrà dalle 5 alle 18, salvo ulteriori e successive modifiche.

Tutto inalterato nelle zone rosse e gialle per pizzierie e ristoranti

Inalterate, invece, le regole per pizzerie e ristoranti che si trovano in zone rosse e arancioni: qui si preguirà con con servizio d’asporto e consegne a domicilio.

L’asporto resta, quindi, consentito fino alle 22, mentre per le consegne non c’è limite di orario.

Si potrà andare a casa di amici

Dal primo maggio, infine, in zona gialla e arancione sarà possibile uscire di casa per andare a trovare gli amici.

L’Ansa fa sapare che “da lunedì 26 aprile, dunque, la maggior parte dell’Italia potrebbe tornare in giallo, ma quella data è solo l’inizio della road map delle riaperture, che avrà diverse tappe in calendario fino a luglio”.

Inoltre dal primo luglio via libera a convegni, congressi e parchi tematici di divertimento in zona gialla, oltre alle attività dedicate al benessere all’interno dei centri termali (questi ultimi invece sono sempre aperti per le cure).

SE VUOI RESTARE SEMPRE AGGIORNATO VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.