Rapina con spari nella gioielleria ‘Momenti d’oro’, sgominata banda di Giugliano

A due mesi dalla rapina alla gioielleria “Momenti d’oro” di Macerata Campania, i Carabinieri anno ratificato l’ordine di custodia cautelare nei confronti di due giovani a Giugliano.I due sono i complici del 26enne di Lusciano Claudio Montano, l’unico che, il giorno dell’assalto alla gioielleria fu arrestato in flagranza di reato.

I tre parteciparono alla rapina alla gioielleria, i due ragazzi residenti a Giugliano riuscirono a fuggire, mentre Montano fu bloccato dal marito della propietaria, finanziere. Tutti e tre i malviventi attualmente sono in carcere su richiesta del Gip.

Erano da poco trascorse le 18.30 quando due rapinatori tentarono il colpo nella gioielleria “Momenti d’oro” d icorso Umberto I. Uno dei due ladri riuscì ad entrare nel negozio e, fingendosi un cliente, minacciò i titolari con un temperino per farsi consegnare denaro e gioielli: ma il marito finanziere della proprietaria, che al momento era lì, riuscì a bloccare il malvivente e a disarmarlo. Il suo complice nel frattempo attese all’esterno e sparò in aria tre colpi di pistola nella speranza che il suo collega fosse liberato poi fuggì via a bordo dell’auto.