Reddito di Cittadinanza, la procedura per evitare la sospensione per il 2021. È possibile richiedere l’Isee 2021 per confermare il RdC. Le prestazioni di gennaio verranno pagate sulla base dell’ISEE 2020, l’acquisizione è automatica. Invece per evitare la sospensione del pagamento di febbraio del Reddito di Cittadinanza, i beneficiari devono presentare l’Isee entro il 31 gennaio.
La Dichiarazione Sostitutiva Unica precompilata è un documento che contiene dati autodichiarati e dati precompilati forniti da Agenzia delle Entrate e INPS. Quindi attraverso la DSU precompilata è possibile richiedere l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente.
REDDITO DI CITTADINANZA  E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

Per acquisire la DSU precompilata sono richiesti l’inserimento degli elementi di riscontro, sottoposti al controllo preliminare dell’Agenzia delle Entrate, e la compilazione dei modelli base. È possibile richiedere di precaricare le informazioni contenute nell’ultima DSU presente nel sistema informativo dell’ ISEE (dati precaricati).

Gli elementi di riscontro forniti a garanzia del diritto alla riservatezza dei dati personali dei singoli componenti del nucleo familiare, quale riscontro dell’avvenuta delega al dichiarante ad accedere ai dati che li riguardano. Quindi occorrere sottoscrivere quanto autodichiarato. Una volta presentata la DSU, l’utente ottiene una ricevuta di presentazione protocollata da parte dell’ente acquisitore, ma non l’ ISEE calcolato.

Per il completamento della DSU e il conseguente calcolo dell’ ISEE, infatti, è necessario che vengano completate le attività di seguito riportate. I dati autodichiarati, nonché gli elementi di riscontro inseriti, sono trasmessi in via telematica al sistema informativo dell’ ISEE, che richiede all’Agenzia delle Entrate l’esito del controllo sugli elementi di riscontro.

L’ESITO DEL RISCONTRO

Solo se il riscontro è positivo per tutti i componenti, l’Agenzia delle Entrate trasmette all’INPS i dati in proprio possesso, i cosiddetti dati precompilati, che costituiscono l’oggetto della precompilazione. Questi dati precompilati devono poi essere accettati o modificati dal dichiarante che, inoltre, deve indicare gli ulteriori dati del foglio componente che continuano a essere autodichiarati. Solo al termine di queste attività l’ ISEE viene calcolato e reso disponibile.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.