Sale ancora il contagio in Campania, oggi 23 positivi: le provenienze

provenienza positivi covid campania
Coronavirus in Campania

C’è una nuova vittima per Covid-19 in Campania e cresce, rispetto al giorno precedente, il numero dei contagiati. L’ultimo bollettino diramato dall’Unità di Crisi della Regione Campania parla infatti di 23 positivi al Coronaviurs su 1142 tamponi effettuati e di un deceduto. Cresce però rispetto a ieri anche il numero dei guariti, 18. Va sempre specificato come i casi riportati dal bollettino giornaliero si riferiscono alle rilevazioni concluse alla Mezzanotte del giorno precedente. Il bollettino di lunedì 10 agosto registrava 14 contagiati da Covid ma con meno tamponi effettuati, cioè 714 e con meno guariti, 3. Anche ieri si è registrato un deceduto.

La provenienza

La vittima da Coronavirus è un uomo di 72 anni residente a Salerno. Dei 23 nuovi positivi stando a quanto diramato dalla Protezione Civile regionale, 8 sono residenti a Napoli cittàNell’area metropolitana partenopea si registrano 2 positivi ad Ottaviano e altri 2 positivi a Volla; uno a Melito, uno a Casoria, uno a Sant’Anastasia, uno a Cercola e uno a Sant’Antonio Abate. Nel casertano, due casi a Teano. In provincia di Salerno un caso di positività è stato scoperto a Pellezzano e un altro a Nocera Inferiore. Un caso anche nella città di Avellino. A chiudere un caso di positività di una persona residente a Frascati, nel Lazio.

In relazione al territorio di Melito, il sindaco Antonio Amente chiarisce: «Non abbiamo ricevuto alcuna segnalazione di nuovi casi di positività da Coronaviurs sul nostro territorio da parte dell’Unità di Crisi della Protezione Civile, né telefonicamente e tantomeno telematicamente. Desidero tranquillizzare la comunità melitese: l’ultimo caso di positività risale alla fase 1 della pandemia. In ogni caso – l’aggiunta del primo cittadino – se arrivassero comunicazioni ufficiali, come sempre terremo informati i nostri concittadini al quale nel frattempo ribadisco la necessità di continuare a tenere comportamenti consoni per contrastare la diffusione del contagio».

I dati complessivi

Dall’inizio della pandemia, in Campania le vittime da Coronavirus sono salite a 440 mentre in totale i positivi sono 5114 4272 i guariti. Stando ai dati diffusi dal Ministero della Salute, attualmente in Campania i ricoverati con sintomi sono 44 (ieri erano 34), di cui 2 in terapia intensiva (in aumento di una unità rispetto a ieri). In isolamento domiciliare si trovano ora 356 persone con il numero totale dei positivi saliti a 402 (ieri 398). I dimessi/guariti sono in tutto 4272. I casi identificati tramite tampone sono in tutto 5027 mentre restano a 87 quelli rilevati con l’attività di screening.

In relazione alla situazione della città di Melito il sindaco Antonio Amente, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione chiarisce: «Al nostro Comune non sono arrivate sino a questo momento comunicazioni da parte dell’Unità di Crisi della Protezione Civile e della Regione Campania di ipotetici nuovi casi di positività al Covid-19 sul nostro territorio. Come sempre, la nostra amministrazione è attenta all’evolversi della situazione epidemiologica della città di Melito e qualunque novità sarà, come sempre, comunicata alla cittadinanza».

mascherina obbligatoria ad Ottaviano

Tre nuovi casi di contagio da Covid19 hanno spinto il sindaco di Ottaviano (Napoli), Luca Capasso, a ordinare l’uso della mascherina all’aperto dalle 19 alle 6 del mattino. I nuovi positivi facevano parte di una comitiva di ragazzi rientrati dalle vacanze fuori regione. “Abbiamo gestito bene la fase immediatamente successiva al lockdown – ha detto Capasso – ma ora ci stiamo lasciando tutti andare”. Con la nuova ordinanza, il sindaco dispone l’uso della mascherina all’aperto durante le ore serali e notturne fino al 31 agosto, fatta eccezione per chi svolge attività ginnica e podistica, “ma per le passeggiate è obbligatoria”. “Ci stiamo lasciando tutti andare – ha aggiunto – lo dico senza accusare nessuno, men che meno i giovani che hanno tutto il diritto di divertirsi. Ma in questo momento loro sono i più esposti e dal loro comportamento dipende molto la diffusione del virus. I controlli saranno severi e le sanzioni potranno arrivare fino a 1000 euro”.

Marito e moglie positivi, scatta allerta a Teano

Due commercianti, marito e moglie, risultati positivi al Covid-19, fanno scattare l’allerta a Teano, comune del Casertano, con 35 test rapidi, tutti negativi, già praticati ai contatti indiretti e circa 20 tamponi che saranno effettuati a chi è stato a contatto diretto con i contagiati; altri dieci tamponi saranno praticati su bambini che hanno avuto contatti con la coppia. Il tutto è emerso dalle indagini epidemiologiche dell’Asl di Caserta. I coniugi, trentenni hanno avuto contatti molto stretti, con tanto di vacanze a mare e feste di compleanno, con alcuni parenti di Cremona. Tra questi un poliziotto della Penitenziaria, che avrebbe trasmesso loro il virus. La situazione è tenuta sotto osservazione, ma al momento non desta particolare preoccupazione. Anche perché le condizioni di salute dei contagiati sono buone e inoltre, come riferito su Facebook dal sindaco Dino D’Andrea, sono in ferie dal 25 luglio, per cui da allora non avrebbero avuto contatti con i dipendenti dell’attività che gestiscono.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.