Sanremo 2021, c’è il primo positivo al Covid tra i ‘big’: cosa succede al Festival

Sanremo 2021, c'è il primo positivo al Covid tra i 'big': cosa succede al Festival
Sanremo 2021, c'è il primo positivo al Covid tra i 'big': cosa succede al Festival

È risultato positivo al Covid il primo artista tra i ‘big’ el 71° Festival di Sanremo. Si tratta di Moreno ‘il biondo’ Conficconi, membro del gruppo Extraliscio in gara alla kermesse canora con Davide Toffolo, frontman dei ‘Tre ragazzi morti’ con il brano ‘Bianca luce nera’. Il compositore italiano è risultato positivo al tampone nel pomeriggio di ieri, nel corso dei controlli effettuati prima di accedere al teatro Ariston per la seconda giornata di prove.

La band al momento si trova in quarantena, in attesa del tampone molecolare. Intanto, è stato anche avviato il tracciamento per risalire ai contatti avuti dal gruppo nei precedenti giorni.

Niente pubblico e cantanti già vestiti: approvato il protocollo per il Festival di Sanremo [Articolo del 4 febbraio 2021]

Niente pubblico all’Ariston, stop agli eventi esterni e alla presenza a Sanremo di programmi collegati al festival. Sono i punti essenziali individuati dalla Rai nel protocollo per lo svolgimento in sicurezza del Festival di Sanremo.

“La Rai, al termine di una riunione con il direttore artistico in cui sono stati esaminati in dettaglio i vari scenari, ritiene che la 71a edizione del Festival di Sanremo, prevista dal 2 al 6 marzo – spiega una nota di Viale Mazzini – debba concentrarsi esclusivamente sull’evento serale al Teatro Ariston. Per tale motivo domani l’azienda presenterà al Cts il protocollo organizzativo-sanitario che non prevede la presenza del pubblico al Teatro Ariston. La Rai ha dato pertanto indicazioni al direttore artistico per lavorare su idee creative compatibili con questa impostazione”.

“Non sono previsti eventi esterni e la presenza a Sanremo di programmi collegati al Festival, che negli ultimi anni hanno animato la rassegna canora. Con tale impostazione – spiega ancora l’azienda – la Rai intende produrre il massimo sforzo per realizzare un Festival in sicurezza. E, ovviamente, portare lo show ai suoi telespettatori nel rispetto del mondo della musica e della storia del Festival”. (ANSA).