Dopo l’emanazione dei recenti D.P.C.M., in ossequio a quanto stabilito nell’ambito del
Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, i Reparti della Guardia di Finanza
della provincia di Caserta, in stretto coordinamento con le altre Forze di Polizia, hanno
orientato la loro attività verso il rafforzamento del controllo del territorio per verificare il
rispetto delle misure di contenimento del contagio del Coronavirus.
Nello stesso tempo, anche sulla base delle segnalazioni ricevute al numero di pubblica utilità

 

In un intervento i militari della Compagnia di Aversa ha sequestrato 90 mascherine in
una parafarmacia di Trentola Ducenta. In questo caso si trattava di prodotti artigianali con
un confezionamento del tutto inadeguato. La assenza di indicazioni per le modalità di
utilizzo, la falsità del codice a barre apposto sul foglietto illustrativo, la manifattura
approssimativa con l’utilizzo di materiale sintetico di qualità scadente tenuto insieme da
elastici di sartoria attestavano la completa inadeguatezza e illeceità del prodotto tanto che
il titolare dell’esercizio commerciale è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per frode in
commercio.

Gli approfondimenti sul posto hanno poi permesso di risalire al rivenditore all’ingrosso, che
le approntava in confezioni, asseritamente sterili, da 10 pezzi venduti a 2 euro a confezione, mentre il dettagliante le rivendeva singolarmente a 5 euro, a ulteriore dimostrazione della volontà di speculare sullo stato psicologico dei clienti.

I successivi accertamenti hanno poi consentito di sequestrare altre 136 mascherine dello
stesso tipo in vendita in un ingrosso di Casavatore (NA) e in un’altra parafarmacia di
Giugliano in Campania (NA).

Gli sforzi operativi in corso per assicurare un presidio di sicurezza e di legalità economica
in questo particolare momento di emergenza sanitaria testimoniano l’attenzione e la
determinazione posta dalla Guardia di Finanza nel contrastare ogni forma insidiosa di illecito commercio con fini speculativi di prodotti attinenti alla prevenzione sanitaria – rivenduti a prezzi aumentati in maniera ingiustificata o attribuendo loro, con condotte o messaggi
ingannevoli, caratteristiche e proprietà inesistenti.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.