30.2 C
Napoli
giovedì, Luglio 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Scontri durante la partita Spezia-Napoli, arrestato un ultras azzurro


Uno dei tifosi napoletani è stato arrestato in flagranza differita. Il 51enne è accusato di aver invaso il settore dello stadio occupato dai supporter dello Spezia durante il primo tempo dell’ultima gara di serie A di domenica scorsa tra gli azzurri e i supporter liguri.  Le forze dell’ordine stanno concentrando l’attenzione sul gruppo ultras dei Fedayn tra i cui componenti ci sarebbero i protagonisti degli scavalcamenti e degli scontri nel post partita.

Il 51enne del Vomero è stato individuato e arrestato al termine di attività investigative della Digos di Napoli. Nei prossimi giorni è prevista l’udienza di convalida dell’arresto, a Napoli, e, successivamente il processo in Liguria. All’ultras viene contestato dagli investigatori lo scavalcamento e l’utilizzo di oggetti atti ad offendere e, soprattutto, di avere causato con le sue azioni la sospensione del match.

I TIFOSI DI CASA

La Questura della Spezia ha arrestato in flagranza differita quattro ultras di casa a seguito delle intemperanze registrate nel corso di Spezia-Napoli, giocata domenica 22 maggio allo stadio Alberto Picco. Ai quattro vengono contestate diverse ipotesi di reato: rissa, tentate lesioni, possesso di oggetti atti ad offendere e lo scavalcamento della recinzione del terreno che ha determinato l’interruzione della gara.

Avrebbero partecipato, durante la partita sospesa per 12′ dall’arbitro Marchetti proprio in quegli istanti decisamente concitati, al tentativo di invasione di campo dalla Curva Ferrovia, contestuale a quella dei tifosi ospiti dal loro settore, e successivamente al tentativo di contatto con i napoletani che è andato in scena al termine della partita lungo Via XV giugno, a Pegazzano. Mercoledì mattina presso il Palazzo di Giustizia si vaglierà la convalida dell’arresto degli ultras.

DASPO DOPO VERONA-NAPOLI

Inoltre, sono stati emessi cinque daspo per quanto accaduto nelle ore precedenti alla sfida Verona-Napoli del 13 marzo scorso con il tentativo di rissa tra le due tifoserie e con trecento ultras partenopei che avevano raggiunto la città scaligera percorrendo strade secondarie e venendo a contatto con alcuni ultras dell’Hellas Verona, già sottoposti alla misura di daspo e che aveva adempiuto all’obbligo di firma in Questura.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alessandro Caracciolo
Alessandro Caracciolo
Redattore del giornale online Internapoli.it. Iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti dal 2013.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Adl vuole evitare un Higuain-bis, super offerta a Koulibaly per rinnovare col Napoli

Nelle ultime ore si susseguono le voci di un interessamento della Juventus per Kalidou Koulibaly. Secondo quanto si legge...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria