Un diploma postumo per Mirko Farci, il ventenne ucciso a Tortolì (Nuoro) mentre tentava di difendere sua madre – che è ancora in Rianimazione all’ospedale di Lanusei – dalla furia di Masih Shahid, 29enne pakistano ex compagno della donna. Durante una cerimonia in presenza del fratello Lorenzo, della zia, dei suoi compagni di classe, dei docenti e della commissione d’esame, la sua scuola, l’Istituto alberghiero Ianas, gli ha infatti conferito il diploma di maturità a cui teneva tanto. “Gli abbiamo dato 100, perché avere salvato la vita della madre quanto può valere se non il massimo?”, ha spiegato la commissione, come riporta La Nuova Sardegna.

L’istituto ha deciso di organizzare la cerimonia proprio nel giorno in cui il ventenne avrebbe dovuto conseguire il diploma di maturità. Inoltre, al giovane è stata anche dedicata una targa, in cui si legge: “A Mirko Farci, in ricordo del suo gesto, per noi una grande lezione di vita”. La pergamena del diploma è stata consegnata alla zia materna, Stefania, e al fratello del giovane Mirko.

“E’ un giorno speciale per L’Istituto Ianas, si sono conclusi gli esami della V A cucina, la classe di Mirko Farci. Lui teneva alla scuola, ai suoi compagni e a raggiungere questo obbiettivo”, ha scritto in una nota il dirigente scolastico Gian Battista Usai, come riporta vistanet.it.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.