Piazza di spaccio a Qualiano, in due ai domiciliari: uno di loro è residente a Giugliano. Passa la linea della difesa

Si è tenuta stamattina l’udienza di convalida per i tre che a Qualiano sono statiu sorpresi a spacciare in via Campana per poi essere catturati nel corso di una brillante operazione dei carabinieri della locale Stazione, diretti dal maresciallo Pasquale Bilancio e coordinati dal capitano De Lise della Compagnia di Giugliano, che hanno tratto in arresto Giuseppe Napolano di Giugliano, Emanuele Re di Qualiano e Andrea Federico.

A Napolano, difeso dagli avvocati Flavia Russo e Biagio Borretti, ed Emanuele Re sono stati concessi i domiciliari. Per Federico invece è stato disposto l’obbligo di firma. Per Napolano (che aveva sulle spalle la recidiva reiterata specifica e infraquinquennale) è stata disposta la misura delle detenzione domiciliare nonostante la richiesta fosse stata della custodia cautelare in carcere: è passata la linea della difesa.