VILLARICCA. «I CORTILI DELL’ARTE»: UN SUCCESSO. PLAUDE ANCHE L’OPPOSIZIONE

Vincenzo Palumbo

Un evento straordinario e ricco di fascino, I Cortili dell’Arte stupiscono per i tanti colpi di scena che le evoluzioni artistiche regalano ai cittadini villaricchesi e i tanti curiosi, accorsi dalle città limitrofe. Per l’assessore alla cultura, Vincenzo Palumbo, l’inaugurazione dei Cortili dell’Arte, tenutasi sabato 19 maggio «si è rivelata uno straordinario, quanto affascinante viaggio nei cortili storici della nostra città, un dialogo tra l’arte contemporanea e le performance artistiche di musicisti, fotografi, attori…una trama narrativa che si sviluppa nello splendido scenario dei nostri cortili». Lo stesso Sindaco di Villaricca, Raffaele Topo, ha sottolineato il grande valore artistico e promozionale della manifestazione: «I cortili dell’Arte, oltre ad essere un importante evento culturale si rivela una grande occasione di valorizzazione del nostro centro storico, dei cortili, dei vicoli e delle piazze della nostra città. La straordinaria attenzione che, in questi anni abbiamo registrato deve spingerci ad aumentare la nostra attenzione per il centro storico».
Anche dall’opposizione esprimono le loro congratulazioni per come si è svolto l’evento della mostra; i capigruppo Angelo D’Alterio (An) e Raffaele Cacciapuoti (Udc) sottolineano la buona riuscita e rendono merito all’assessore alla cultura Vincenzo Palumbo, per la capacità, la caparbietà e la competenza con cui ha seguito e strutturato l’evolversi della manifestazione: «Si è vista un’apertura reale verso la cultura ed il giusto modo di interpretarla con una valorizzazione della memoria e delle architetture storiche di Villaricca, contornate da un giusto mix cultura-musica capace di suggestionare chiunque – affermano i capigruppo – linguaggi e contenuti frutto dell’espressione artistica contemporanea che hanno fatto vivere momenti futuristici alternati da memorie storiche del passato. A nostro avviso un evento ricchissimo di scorci architettonicamente preziosi, ma poco noti alla cittadinanza stessa. Ringraziamo l’assessorato per averci fatto vivere momenti di riflessione e di emozione, nonchè – concludono – di averci condotto sulla scena sovracomunale per una mostra d’arte e per aver stimolato pensieri legati ad un evento di cultura e non solo di spazzatura.
A partire da giugno, ci sarà l’apertura di alcuni palazzi storici, come il Palazzo Somma-Baldascini ed il Palazzo Baronale che oltre a rappresentare nuove aree di servizio per la città potranno diventare importanti centri attrattivi e di interesse, non solo culturale, ma anche commerciale. L’azione amministrativa quindi, a partire da I Cortili dell’Arte vedrà una nuova stagione di investimenti e sviluppo per il centro storico di Villaricca proprio a partire dalla valorizzazione di questi importanti palazzi storici.
In questo senso la stessa sezione di Architettura, che registra l’esposizione di numerose proposte di Restyling territoriale, da parte di giovani professionisti del territorio, può essere interpretata come l’immagine in prospettiva di una città che punta sempre di più ad essere il fiore all’occhiello dell’area giuglianese.