L’INDAGINE: IN ITALIA LE FAMIGLIE SONO SEMPRE PIU’ PICCOLE E VECCHIE

In Italia le famiglie sono sempre più piccole e più ‘vecchie’, ci si sposa sempre più tardi e aumentano i figli nati fuori dal matrimonio.
Sono queste le principali tendenze che emergono dall’indagine conoscitiva sulle condizioni sociali delle famiglie in Italia, realizzata e presentata dalla commissione Affari sociali della Camera.
È aumentata del 70%, nel periodo 1995-2004, la percentuale delle nascite fuori dal matrimonio in Italia, ma negli altri Paesi europei quasi tutti i primi figli nascono nell’ambito della convivenza.
Come sottolineato dal presidente della commissione Affari sociali della Camera, Mimmo Lucà, nel suo intervento alla presentazione dell’indagine, la metà delle famiglie italiane vive con 1.800 euro al mese. L’Indagine conoscitiva rileva, tra l’altro, che in Italia la percentuale delle nascite fuori dal matrimonio e’ aumentata del 70 per cento nel periodo 1995-2004, passando dall’ 8,1 al 13,7% del totale dei nuovi nati.
Questo fenomeno, sottolinea l’Indagine, puo’ essere parzialmente spiegato anche in forza della sempre maggiore difficolta’ di ingresso nel mondo del lavoro, della sua piu’ diffusa precarieta’, con la conseguente dilatazione dei tempi necessari al conseguimento di una posizione lavorativa stabile, soprattutto nel mezzogiorno, e con i problemi legati alla disponibilita’ di un’abitazione autonoma, legati alla rigidita’ dell’offerta abitativa, alla scarsita’ ed alla costosita’ degli alloggi