Achille Costacurta insieme ai genitori, Billy Costacurta e Martina Colombari
Achille Costacurta insieme ai genitori, Billy Costacurta e Martina Colombari

“La polizia mi ha perforato il timpano”, l’accusa di Achille Costacurta.

Dal figlio di Billy Costacurta e Martina Colombari, accuse gravi alla polizia sul suo profilo Instagram. Il 16enne Achille Costacurta, figlio dell’ex difensore del Milan e della showgirl ex Miss Italia, ha postato sul suo profilo foto e video in cui mostra una maglietta insanguinata, alcuni lividi sul corpo e il suo letto d’ospedale. Secondo il suo racconto, il giovane sarebbe stato aggredito dalla polizia.

“La polizia mi ha perforato il timpano”, l’accusa di Achille Costacurta

«Mi hanno picchiato e mi hanno perforato il timpano, mi devo operarescrive Achille Un bel 100k ce lo facciamo dare questa volta. Basta abuso di potere». E ancora: «Grazie in particolare a Giovanni e ai suoi 4-5 colleghi che lo hanno aiutato a picchiarmi e grazie ancora per avermi perforato il timpano». In un video invece Achille spiega: «Ora sono in ospedale a Parma, non sto tanto bene, devo operarmi». Per ora nessun commento dalle autorità o dalla polizia di Parma.

Il passato di Achille Costacurta 

Achille Costacurta ha un passato alle spalle difficile di cui è stata la stessa Martina Colombari a parlarne in un’intervista al Messaggero: «Noi ci siamo fatti aiutare da una psicologa che si occupa di genitorialità. Chiedere un aiuto esterno da un esperto o uno psicologo, nei momenti di difficoltà, non è qualcosa di cui ci si debba vergognare. Anzi, è un grande atto di amore per i propri figli». Ma affrontare le discussioni non è mai facile: «Sia io che mio marito non abbiamo alle spalle percorsi scolastici conclusi con la laurea, perché le nostre carriere si sono sviluppate subito dopo il diploma – continua la Colombari -. Per lui siamo l’esempio vivente che l’università non sia fondamentale. Dice: a voi non è servita. Ora si è convinto che vorrebbe aprire un ristorante. Ma prima deve fare gavetta da cameriere, trovarsi un socio, lavorare sulla creatività e sul marketing. È difficile spronarlo senza demotivarlo. Soprattutto adesso, che manca la distanza».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.