Ancora un’aggressione ai danni del personale del 118 di Napoli. E’ quello che ha denunciato l’associazione “Nessuno Tocchi Ippocrate”. “Se mi vieni addosso ti sparo” , queste sono state le parole che inizialmente si è sentito dire l’autista soccorritore della postazione 118 “Annunziata”. Gli autori del raid sarebbero 4 energumeni in una autovettura.

La lite, secondo il racconto fornito dai sanitari, sarebbe nato per una questione di precedenza tra il mezzo di soccorso e una autovettura a corso Novara a Napoli.
Dalle minacce e gli insulti si è passato ai fatti, la vettura ha inseguito l’ambulanza, la ha sorpassata e le ha tagliato la strada costringendola a fermarsi. Due pugni in pieno volto per il povero autista con copiosa fuoriuscita di sangue e rottura del setto nasale.
Nei momenti concitati dell’aggressione, l’equipaggio è riuscito a scattare la foto del veicolo.
Non essendoci altri mezzi di soccorso disponibili per il trasferimento del paziente su altra ambulanza, l’autista, con il ancora sanguinante al volto, ha portato a termine il servizio.
I sanitari hanno denunciato l’accaduto alle forze dell’ordine. Purtroppo, non essendo l’ambulanza fornita di telecamera, sarà difficile risalire con certezza agli autori del raid. L’autista aggredito è stato medicato per una frattura al setto nasale.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.