Bimbo di 10 anni si arrampica sulla traversa mentre gioca con l’amico, la porta gli cade addosso e muore

Stava giocando con un amico in un campetto, quando ha deciso di saltare e arrampicarsi insieme a lui alla traversa di una porta. Pochi istanti dopo, il dramma: la porta ha ceduto e, ribaltandosi, lo ha schiacciato in pieno, uccidendolo in poco tempo.

È morto così un bimbo di dieci anni, il cui nome non è stato rivelato. La tragedia è avvenuta domenica scorsa a San Agustín de las Juntas, piccolo centro in provincia di Oaxaca, in Messico. Il piccolo, in compagnia di un amico, stava giocando a pallone quando i due hanno deciso di saltare e dondolarsi con le braccia sulla traversa della porta, che però si è ribaltata. Uno dei due bimbi riesce ad alzarsi subito, mentre l’altro rimane esanime a terra, soccorso immediatamente da alcuni presenti.

Trasportato d’urgenza con un’ambulanza, il piccolo è morto durante il tragitto verso l’ospedale: lo riporta anche 20minutos.es. Le autorità hanno aperto un’indagine sul caso, che ha addolorato un intero paese. Decisive, in questo senso, saranno le immagini registrate da alcune telecamere di sicurezza. Sui social, intanto, monta la polemica: «Si può anche parlare di poca sicurezza, ma ad uccidere quel bambino non è stata la porta del campetto, bensì il lassismo di chi avrebbe dovuto vigilare, a cominciare dai genitori».