25.3 C
Napoli
sabato, Luglio 13, 2024
PUBBLICITÀ

Calcio scommesse, condannati Izzo e il ras della Vanella Grassi

PUBBLICITÀ

Armando Izzo è stato condannato a cinque anni di reclusione dalla VI sezione penale del Tribunale di Napoli per concorso esterno in associazione camorristica e frode sportiva. Il difensore del Monza è stato coinvolto in un caso di calcioscommesse e criminalità organizzata. Il pm di Napoli Maurizio De Marco, nel corso della sua requisitoria, aveva chiesto per il calciatore napoletano 4 anni e 10 mesi.

Condannati anche il cugino di Izzo, Umberto Accurso, ras del clan della Vanella Grassi di Secondigliano, e Salvatore Russo, ritenuto legato allo stesso clan, entrambi a un anno e mezzo. I fatti per i quali il giocatore napoletano è stato condannato risalgono a quando militava nell’Avellino, in serie B, per una gara del campionato 2013-2014.

PUBBLICITÀ

Izzo finse l’infortunio per non ‘vendere’ la partita ai boss della Vanella-Grassi

“Ho simulato un infortunio per non essere coinvolto in una combine”. Disse il calciatore rispondendo, nel febbraio 2021, alle domande del sostituto procuratore antimafia Maurizio De Marco. Il difensore venne nell’ambito del processo su scommesse calcistiche e camorra. In occasione della partita Modena-Avellino (serie B, 17 marzo 2014), Izzo, calciatore in forza agli irpini, infatti, non scese in campo.

 

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Elena uccisa a soli 5 anni, mamma condannata a 30 anni di carcere

La prima Corte d'assise di Catania ha condannato a 30 anni di reclusione Martina Patti, la 25enne rea confessa...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ