Clamoroso, la Questura di Torino smentisce la Juve: “Mai vietata la vendita dei biglietti a chi è nato in Campania”

Ha del clamoroso ciò che si legge sul sito ufficiale della Juventus a proposito della vendita dei biglietti. Come riportato da Repubblica, che pubblica lo screen del sito bianconero, la vendita dei biglietti per Juventus-Napoli è vietata non solo ai residenti in Campania, come da prassi, ma anche a chi è nato nella Regione campana. La Juventus – si legge sul quotidiano – ha spiegato che è stata una misura concordata con Questura e Osservatorio: una sorta di prevenzione in attesa che l’Osservatorio dirami le proprie disposizioni.

“Con riferimento alla notizia apparsa oggi su alcuni organi di stampa, secondo la quale la Questura di Torino avrebbe concordato il divieto di vendita dei tagliandi per la partita Juve – Napoli a chi è nato in Campania, si comunica ufficialmente che tale notizia è del tutto destituita di ogni fondamento.  La Questura di Torino non ha mai concordato tale decisione con la società sportiva né intende condividerla”.   È la nota pubblicata dalla Questura di Torino che si dissocia dall’avviso pubblicato dal sito ufficiale della Juventus. L’annuncio, quindi, sarebbe scaturito in autonomia dal club bianconero.