Sono 17 in totale i casi di coronavirus a Giugliano. Ai 15 di ieri (per errore ne erano stati comunicati 14) se ne sono aggiunti altri due.

Pagine social per tenere i cittadini informati sul numero dei contagiati e sui controlli effettuati, attivazione dei servizi pronto spesa per la consegna del cibo a domicilio per le persone in difficoltà e di pronto ascolto con un team di psicologi. Questi i primi provvedimenti del commissario prefettizio di Giugliano per arginare ansie e paure da coronavirus e dare sostegno alle famiglie. In queste ore stanno nascendo le pagine Facebook, Instagram e Twitter che aggiorneranno ogni giorno nel tardi pomeriggio i dati su Giugliano sia sul numero dei contagiati che sui controlli effettuati dalla polizia municipale. Inoltre è stato attivato il servizio Pronto Spesa (leggi qui i dettagli) per le persone bisognose  con Cna e Confesercenti a cui hanno aderito diverse attività commerciali e preso sarà attivo anche un numero per il sostegno psicologico con un team formato da 4 esperti che daranno sostegno alle persone.

Al momento sono 14 i contagiati a Giugliano, in gran parte a Giugliano centro mentre pochi sono sul litorale dove la possibilità di contatto è minore. Il primo caso risale al 28 febbraio. Diverse anche le famiglie in quarantena che sono venute a contatto con le persone contagiate. Si prevede entro questo fine settimana un aumento dei casi.

L’appello della Comandante della Polizia municipale Maria Rosaria è quello di restare a casa: “Ci sono ancora troppe persone, soprattutto anziani. Faccio un appello soprattutto ai familiari delle persone anziane, teneteli a casa, non fateli uscire, questa è una settimana cruciale”.

Queste sono le pagine

Facebook: https://www.facebook.com/Protezione-Civile-Comune-Giugliano-104050864568994/

Instagram: https://www.instagram.com/protezionecivilegiugliano/?hl=it

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.