9.1 C
Napoli
martedì, Dicembre 7, 2021
- Pubblicità -

Covid a Torre Annunziata, pretende tampone e aggredisce consigliere comunale dipendente dell’Asl


Un dipendente della sede Asl di via Fusco a Torre Annunziata è stato aggredito da un utente che chiedeva di poter effettuare un test sierologico per il Covid-19. A denunciare il fatto è il sindaco della città vesuviana, Vincenzo Ascione. La vittima dell’ aggressione è un consigliere comunale, Davide Alfieri. Stando alla ricostruzione di quest’ultimo alle forze dell’ordine, sarebbe stato avvicinato da un uomo che, fingendosi un carabiniere, avrebbe preteso di effettuare un test sierologico.

Al rifiuto del dipendente Asl, l’aggressore avrebbe prima ammesso di non essere un carabiniere, e poi avrebbe colpito il lavoratore: «E’ intollerabile che si verifichino episodi del genere – afferma il sindaco Ascione – L’emergenza Covid ha messo tutti noi a dura prova, ma ciò non giustifica nella maniera più assoluta la violenza perpetrata nei confronti di una persona che stava semplicemente facendo il proprio lavoro. Al consigliere Alfieri va la solidarietà dell’amministrazione comunale e l’augurio di una pronta guarigione».

Covid: Napoli; in 150 a corteo pacifico al Rione Traiano

“Non ci fidiamo di chi ci ha fregati, tu ci chiudi, tu ci paghi”

“Non possiamo fidarci di chi ci ha già rifilato una fregatura: è per questo che diciamo ‘tu ci chiudi, tu ci paghi”. E’ lo slogan con il quale circa 150 commercianti del Rione Traiano e del quartiere Soccavo di Napoli hanno voluto sottolineare stasera il loro dissenso, durante una protesta pacifica che si è appena conclusa.

In piazza sono scesi titolari di ferramenta, di pizzerie, gestori di bar e ristoranti, farmacisti e anche i titolari delle palestre della zona, che si sentono i piu’ bersagliati. Tutti rigorosamente con la mascherina per emarginare la diffusione de Covid. Presenti alla manifestazione anche Luca Caropreso, portavoce nazionale dell’associazione Elite Taxi e l’assessore comunale Alessandra Clemente.  I manifestanti si sono concetrati davanti al Taxi Bar: poi hanno brevemente sfilato in corteo, senza arrecare danni al traffico, in piazza Giovanni XXIII. Infine si sono spostati in strada dove la circolazione è rimasta ferma solo per qualche minuto. Gli automobilisti hanno ascoltato le ragioni della protesta dalla viva voce dei commercianti, prima di ripartire e salutarli a colpi di clacson.

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche prima della partita del Napoli, la decisione del Comune

In occasione dell'incontro di calcio tra Napoli e Leicester, previsto per il prossimo 9 dicembre, è stata emessa un'ordinanza...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria