De Laurentiis: “Tre offerte per vendere il Napoli, una da 800 mln”

Lunga intervista del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis

Aurelio De Laurentiis infiamma la lunga vigilia di Napoli Juve. Nel corso dell’intervista al Corriere dello Sport, Aurelio De Laurentiis è stato nuovamente interrogato su Maurizio Sarri, che ritroverà da avversario in finale di Coppa Italia e sul futuro del Napoli.

De Laurentiis ha risposto anche alla domanda sull’idea di vendere il Napoli. Mai. Ho ricevuto tre offerte, una da 700 milioni, una da 800 e l’altroieri si è palesato uno che però non ha fatto cifre. Il Napoli rappresenta sedici anni della mia vita, nel 2004 produssi il mio ultimo film americano, Sky Captain and the World of Tomorrow, con Jude Law, Gwyneth Paltrow, Angelina Jolie e Laurence Olivier, che ricreammo al computer, non fu un grande successo ma guadagnai 90 milioni di dollari. Se avessi proseguito oggi mi ritroverei con 3, 4 billions. Ho messo il calcio davanti a tutto. Certo, mi sono infilato in un mondo dominato da prenditori più che da imprenditori”.

De Laurentiis e il tradimento di Sarri

“Sarri mi tradì”, è il titolo dell’intervista al presidente del Napoli confezionata dal Corriere Dello Sport. De Laurentiis non va tanto per il sottile col suo vecchio allenatore: “Lasciò il Napoli con la scusa volgare dei soldi, l’avevo voluto io”, si legge ancora in prima pagina sul quotidiano: “Ancelotti avrei dovuto mandarlo via alla fine del primo anno. Io e Gattuso ci somigliano, ad agosto potrei allungargli il contratto. Poi Koulibaly e Fabian non sono un problema,  sul mercato valgono 100 milioni a testa. Mertens è proprio speciale”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.