Frazzita pitone scomparsa avvocato giacomo frattizza
Foto di archivio

L’avvocato di Piera Maggio ha sollevato dubbi sulle forze dell’ordine in occasione della scomparsa di Denise Pitone. Giacomo Frazzita è intervenuto nella trasmissione Chi l’ha visto?: “Perché, come è successo per Cucchi, qualcuno delle forze dell’ordine dell’epoca, magari in pensione, non racconta come sono andati i fatti?”. Intanto mamma Piera ha lanciato un nuovo appello: “Sono passati 17 anni, apritevi il cuore e dite la verità. Sarete tutelati. Dateci pace, aiutateci”.

LO SCATTO DI DENISE PIPITONE, IL PARERE DI FRAZZITA?

Lo scatto era stato ripreso online anche dall’avvocato Frazzitta, legale della madre di Denise, Piera Maggio. Michael Biach spiega perché la piccola non può essere Denise Pipitone: “Ho scattato la foto nell’agosto del 2012 e non nel 2004. Stavo lavorando a un articolo e ho ripreseo qualche immagine sulla situazione dei bambini che vivono nei campi rom in Slovacchia”.

E’ lei la bimba nel campo rom in Slovacchia?

E’, infatti, spuntata una nuova foto di una bambina che tanto somiglia alla piccola scomparsa nel 2004 in Sicilia. La foto, come riferito da Barbara D’Urso, è stata pubblicata in un tweet dell’avvocato della mamma Piera Maggio, Giacomo Frazzitta.

Nello specifico nella foto, scattata, in un campo nomadi in Slovacchia, vengono mostrati una serie di bambini con il volto oscurato, tra cui spicca quello di una bambina molto somigliante a Denise.

Foto pubblicata sugli account social Missing Denise Pipitone

Restano tanti però gli interrogativi a cominciare dalla temporalità. Al momento non è dato sapersi quando sarebbe stata scattata la foto e quindi risulta impossibile sbilanciarsi in ipotesi. Ciò che è certo però è che gli account social ufficiali “Missing Denise Pipitone” hanno rilanciato la clip di Mattino Cinque con la foto per cercare di avere maggiori ed utili informazioni.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.