Dopo 100 anni evasione da Poggioreale, una corda con le lenzuola per scavalcare il muro di cinta

Dopo cento anni prima evasione dal carcere napoletano di Poggioreale: un detenuto polacco, Lisowski Robert, che compirà 32 anni il prossimo 5 settembre, ha usato una corda di lenzuola per scavalcare il muro di cinta della casa circondariale mentre si stava recando a messa nella chiesetta dell’istituto penitenziario, con un centinaio di carcerati tenuti sotto controllo solo da pochi agenti. Qualche anno fa un analogo tentativo finì male: il detenuto cadde riportando gravi lesioni fisiche. IL cittadino polacco, arrestato dalla Squadra Mobile di Napoli  il 5 dicembre 2018 per omicidio. L’uomo era ristretto all’interno del padiglione Milano.

Sono in corso le sue ricerche da parte di tutte le forze di Polizia coordinate dalla Procura della Repubblica.

Lisowski è alto 180 circa, di corporatura magra, carnagione chiara, con capelli radi castano chiaro; al momento della fuga aveva la barba e un’andatura claudicante.

L’uomo è da considerarsi pericoloso.

Chiunque lo vedesse è pregato di contattare subito i numeri di emergenza e soccorso pubblico.

Come si legge sul sito de Il Mattino, al momento della fuga il polacco – che rispetto alla foto segnaletica oggi risulta apparire quasi del tutto calvo e decisamente più grasso – indossava pantaloni lunghi beige e una camicia bianca.