Nessuna lite negli spogliatoi tra i giocatori del Napoli e il loro allenatore Gennaro Gattuso. E’ questo quanto comunicato dalla società azzurra con un tweet dopo che nelle scorse ore si erano rincorse voci che volevano un duro confronto tra mister e gruppo squadra.

“Lite negli spogliatoi tra Gattuso e la squadra”, il tweet del Napoli

Secondo quanto era stato riportato da alcuni organi di stampa, l’allenatore azzurro era arrivato a minacciare addirittura le dimissioni se la squadra non avesse cambiato immediatamente atteggiamento. Questa mattina è arrivata poi la risposta, secca e senza mezze misure, del Napoli. Questo il testo del Tweet: “Nella giornata di ieri, su alcuni siti e oggi su alcuni quotidiani, è improvvisamente comparso il racconto, completamente inventato, di una presunta lite dai toni accesi tra i calciatori del Napoli e Rino Gattuso. Si tratta di una notizia destituita di ogni fondamento”.

Bologna-Napoli, Mario Rui e Ghoulam in tribuna: Giuntoli spiega la scelta di Gattuso [ARTICOLO 8/11/2020]

Conosciamo il nostro allenatore, vuole tutti sul pezzo. Non li ha visti sul pezzo ed ha scelto di farli riposare. Non li ha visti attenti nella rifinitura ed ha deciso di lasciarli fuori“. Così il direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, risponde dai microfoni di Sky Sport a una domanda sul perché Ghoulam e Mario Rui siano finiti in tribuna prima della sfida con il Bologna.

Veniamo da una gara particolare, dove abbiamo sbagliato il primo tempo – dice ancora il d.s. -. Dobbiamo limitare questi alti e bassi, e l’allenatore deve agire come meglio crede“.

Ma al Napoli ‘scudetto’ è una parola tabù? “La squadra deve pensare solo a crescere – risponde Giuntoli -, deve dare continuità alla prestazioni, i risultati alla lunga arriveranno.
Siamo consapevoli delle nostre forze per questo siamo fiduciosi per il futuro“. (ANSA).

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.

Pubblicità