Quantcast
9.7 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 1, 2023
Pubblicità

De Luca: “Non esiste l’abusivismo di necessità”. Il Ministro per l’Ambiente: “Confiscare tutte le costruzioni illegali”

Pubblicità

Durissime le parole del Ministro per l’Ambiente e la Sicurezza Energetica, Gilberto Pichetto Fratin, dopo la frana a Casamicciola e sulla vicenda legata all’abusivismo edilizio ad Ischia scatenatasi dopo la frana di sabato mattina. Il ministro, in un’intervista rilasciata all’emittente radiofonica RTL 102.5, ha così parlato: “Secondo me basterebbe mettere in galera il sindaco e coloro che lo lasciano fare. Stando attenti a non mettere in galera il sindaco il cui vicino costruisce un pollaio”.

Sulla demolizione delle case abusive, tema avanzato dal governatore della Campania Vincenzo De Luca, Pichetto ha così commentato: “io confischerei quello che è abusivo, e poi andrei a vedere caso per caso”.

Pubblicità

FRANA CASAMICCIOLA, LE PAROLE DI PICHETTO FRATIN SUL TEMA DELL’ABUSIVISMO EDILIZIO

Il Ministro per l’Ambiente ha così proseguito nell’intervista, soffermandosi sul tema dell’abusivismo edilizio e sul famoso Articolo 25 emesso sotto il governo Conte nel 2018, balzato in cima alle cronache nazionali grazie al tweet di Matteo Renzi. “Il ponte di Genova ad esempio è stato sfruttato come veicolo per una sanatoria notevole dell’abusivismo edilizio”. Il ministro ha poi spiegato che il Piano Nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici, annunciato domenica in Consiglio dei ministri, “deve essermi presentato a giorni. Il piano era partito con il ministro Galletti nella legislatura 2013-2018, io sono arrivato al Ministero un mese fa, per cui ho chiesto subito cosa era pendente”. Ora il Piano risulta in definizione”. 

“IL DISASTRO DI ISCHIA NON SAREBBE STATO EVITATO”

Un Piano che, tuttavia, ha aggiunto Pichetto, “non avrebbe evitato il disastro di Ischia. Il disastro non ci sarebbe stato se non si fosse costruito nell’alveo, e se si fossero fatte le misure di sicurezza che risultano in progettazione da anni. Speriamo che tutti facciano il loro dovere, dal ministro agli amministratori locali”, ha aggiunto.

De Luca: “Non esiste l’abusivismo di necessità, a Ischia in alcune aree non si può abitare”

 “Bisogna avere il coraggio di parlare chiaro ai cittadini, capisco che per gli amministratori non sia facile ma dobbiamo deciderci. In alcune aree, per ragioni idrogeologiche, non si può abitare” ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto a Rainews24. De Luca ha ribadito la posizione della Regione Campania sul tema dell’abusivismo: “Bisogna demolire gli alloggi costruiti sui greti dei fiumi, in aree idrogeologiche delicate e insostenibili, in zone a vincolo assoluto, su aree demaniali o costruite da aziende della camorra. Non esiste l’abusivismo di necessità, esiste la condizione sociale di necessità, ma l’abusivismo è sempre illegale. Noi dobbiamo demolire queste fattispecie, poi per altre migliaia di abusivismi che registriamo vediamo, anziché ripetere la litania, di comprenderli in piani di recupero da far fare ai Comuni in maniera da sanare le situazioni sanabili, al netto di quelle non sanabili che devono portare alle demolizioni”.

Pubblicità

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità

Ultime Notizie

“Mi restano 5 anni di vita, aiutatemi”. Raccoglie migliaia di euro per il tumore al pancreas ma era una truffa

Madison Marie Russo inscena un tumore al pancreas. Raccoglie numerose donazioni grazie ai vari canali social, la ragazza li...

Nella stessa categoria