L'amore per la famiglia e quello per l'Esercito, Napoli piange Giuseppe

Una vita a metà tra l’amore per la famiglia e quello per la divisa dell’Esercito. Un amico ed un padre esemplare, voluto bene da tutti, la cui vita è stata spezzata troppo presto. Napoli piange la prematura scomparsa di Giuseppe Regis. A salutarlo sui social tantissimi amici che hanno condiviso con lui l’esperienza nell’Esercito e momenti di vita quotidiana.

“È difficile straziante un dolore al petto da farti mancare l’aria e lo sarà ancora di più nei giorni a venire…. Il pensiero che non ti sentirò è non ti vedrò più mi sta spaccando il cuore. Stamattina è la prima mattina che non ci scambiamo il buongiorno e il buon lavoro, i tuo messaggi e la tua voce sempre con la risatina finale, sempre presente di conforto cercavi di sdrammatizzare tutto x rendere la vita come piace a a te più leggera, eri l’eterno ragazzo. Grazie a te ho superato la paura dei cavalli, ti ricordi quando mi hai fatto montare un cavallo? Io impanicata e tu subito mi hai calmata, marooooo quante risate Pe…. Le mitiche estati trascorse sul Lido Esercito dopo due mesi avevamo messo 3 kg minimo, preparavamo da mangiare x se e x i suoi… Ci sarebbero un infinità di cose da dire…. Ti sei portato via un pezzo del mio cuore non sarà niente più come prima, mancherai tantissimo, ti porterò sempre nel mio cuore e sarai sempre nei miei pensieri amico mio ( cumpag mio),”

Il suo barbiere: “Sabato ti ho fatto l’ultimo taglio di capelli … mai a pensare che era l’ultimo. Mi mancherai tantissimo, mi mancherà il tuo sorriso , mi mancheranno le tue improvvisate al negozio perchè solo se passavi entravi per chiedermi se tutto apposto. Eri molto generoso ti ricorderò sempre per la bella persona che eri… ti voglio tanto bene Giuseppe Caro Peppe mi sono fatto anima e coraggio per scriverti queste due parole, parole che mai avrei pensato di dover scrivere, perché questo scherzo non lo dovevi proprio fare… Parole di ringraziamento per tutto quello che sei stato, un Uomo, un Amico, un Collega anzianissimo, un Lagunare… Sei una persona dal quale attingere insegnamenti da ogni cosa che facevi. Negli ultimi anni abbiamo avuto più modo di chiacchierare, e quelle parole sincere e spassionate che ci siamo scambiati saranno sempre parte di me. Ti voglio bene! Veglia sempre sulla tua splendida famiglia”.

“Ciao Giuseppe…. abbiamo condiviso la camerata al CIM di Napoli per un breve periodo fino al mio trasferimento a Grosseto. Un periodo che, anche se breve e ormai lontano, mi ha permesso di apprezzare il tuo animo gentile e la tua correttezza e disponibilità. Ricordo che quando andavo via mi dicevi che potevo stare tranquillo perché alla mia cavallina ci avresti pensato tu … e io partivo sereno. Stasera farò una preghiera per te e mando un grande abbraccio alla tua famiglia.In sella Giuseppe …. Passooooooo…..Trottooooooooo…… Ga … loppoooooooo !!!!”

“Stamattina mi è arrivata questa brutta notizia la perdita di un caro amico, un fratello di tante avventure e pensare che solo una settimana fa ci siamo sentiti e raccontarsi tutte le belle emozioni fatte assieme tra Napoli Venezia Padova Lecce Brindisi ecc.ecc. peccato che le distanze è le strade avvolte si dividono e non vedersi per mesi anni, ma bastava una semplice telefonata ed era come non vedersi da 10 minuti! Che dirti spero in un paradiso e che tu stia tra gli angeli del cielo e possa proteggere i tuoi figli e tutti i tuoi cari codoglianze a tutta la famiglia!”

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.