Grande Fratello Vip, la moglie di Salvo sulle frasi shock: “Non condivido”

Il Grande Fratello Vip è già nella bufera per alcune gravi dichiarazioni di Salvo Veneziano nei confronti di Elisa De Panicis. Il siciliano, parlando nel privè con Patrick Ray Pugliese, Pasquale Laricchia e Sergio Volpini, ha parlato dell’influncer con esternazioni molto volgari. “Io se fossi stato single… c’era quella piccolina lì, tutta trasparente con quel cul*ttino… Quella si merita due schiaffi che le devi spezzare la colonna vertebrale proprio! Staccarle la testa e la lasci con la pelle sul letto. Solo la pelle perché le ossa me le sono bevute. Quella è da scannare […] quella li è proprio da maciullarla, dai! Io gli ho visto le budella […] le ho visto l’intestino crasso attraverso i fuseaux!”. Queste le parole del gieffino parlando dell’influncer. Come prevedibile, le espressioni utilizzate da Veneziano hanno indignato il web che richiede, a gran voce, la squalifica.

A prendere le difese di Salvo, ci ha pensato però la moglie Giusy Merendino che è intervenuta sui social per difendere il marito:”Assistendo alla conversazione tra mio marito e gli altri inquilini pur non condividendone forma e contenuto, le esternazioni “colorite” di mio marito all’interno della Casa del Grande Fratello, mi portano a suggerire, stimolare una diversa interpretazione in quanto assicuro che l’uomo con cui vivo da 20 anni, padre dei miei figli, non è assolutamente, affatto, un uomo violento ma tutt’altro! L’esatto contrario! Se così non fosse non sarei rimasta al suo fianco! Mi dispiace che molti abbiano travisato il suo modo estroso di enfatizzare delle dinamiche di gruppo conosciute… È una dinamica di gruppo tipica quella della “competizione seduttiva” come gioco in gruppo tanto tra il genere maschile quanto tra il genere femminile. Chiedo scusa io a nome suo se alcune sue affermazioni hanno leso o urtato la sensibilità di alcune donne. Pur essendo consapevole che il Grande Fratello è un programma con un’elevata esposizione mediatica, ricordo a tutti che è un gioco, questo dovrebbe rimanere!”