Inseguimento da film con i carabinieri, catturato pregiudicato di Afragola

Foto di repertorio

Nel  quadro delle attività recentemente attuate al fine di contrapporre un adeguato contrasto ai fenomeni delittuosi correlati ai reati predatori, consumati essenzialmente nel corso delle ore serali e notturne, le articolazioni operative della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo consentivano di realizzare un dispositivo mirato al controllo dei principali snodi areali lungo le principali arterie di infiltrazione ed esfiltrazione territoriale.

In aderenza ai concreti risultati finora ottenuti, nella decorsa giornata i militari del NORM della  Compagnia di Pontecorvo, traevano in arresto per “tentato furto aggravato in concorso”  un 61enne residente ad Afragola (NA), pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e la persona ed un 61enne residente a Napoli, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio ed in materia di armi.

In particolare, i predetti, nel tentativo di perpetrare un furto dopo aver provato di forzare la saracinesca di ingresso di uno studio fotografico sito in Aquino, vistisi scoperti, si davano a precipitosa fuga con la propria autovettura. Nonostante l’intimazione all’alt impostagli, i due malviventi al fine di sottrarsi al controllo dei Carabinieri acceleravano repentinamente la propria corsa, attuando una pericolosa e intimidatoria manovra di elusione. Solo una pronta reazione dei militari consentiva, dopo una corsa prolungata nelle strade del paese, di raggiungerli e bloccarli. A seguito di perquisizione personale e veicolare venivano rinvenuti, occultati sotto la seduta del sedile posteriore:

–     nr. 1 cacciavite di grandi dimensioni della lunghezza di 45 cm;

–     nr. 1 cacciavite di grandi dimensioni della lunghezza di 30 cm;

–     nr. 10 chiavi con varie dentature;

–     nr. 1 spadino con lama dentata della lunghezza di 15 cm;

–     nr. 1 sacchetto di carta con all’interno euro 95,76 in monete di vario taglio.

L’autovettura, gli attrezzi e le monete venivano sottoposte a sequestro. Al termine delle formalità di rito, ricorrendone i presupposti, agli indagati veniva altresì notificato l’avvio del procedimento amministrativo finalizzato all’emissione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel territorio del comune di Aquino per anni tre. Gli arrestati, in attesa di rito direttissimo, venivano trattenuti  nelle camere di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri di Pontecorvo.