Quantcast
5.5 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 8, 2023

La Fidelis Andria batte 2-0 il Giugliano e sfata il tabù “Degli Ulivi”

Pubblicità

FIDELIS ANDRIA (4-3-1-2): Savini; Ciotti, Delvino, Dalmazzi, Hadziosmanovic (75’ Mariani) Djibril, Arrigoni, Candellori; Urso (75’ Zenelaj); Persichini (61’ Pavone), Bolsius (92’ Tulli). A Disposizione: Zamarion, Tortorelli, Graziano, Orfei, Mercurio, Fabriani, Sipos, Alba, Milillo, Paolini. Allenatore: Doudou

GIUGLIANO (3-5-2): Sassi; Biasiol, Zullo, Scanagatta (63’ Gomez); Rondinella (46’ Iglio), Gladestony, Felippe (46’ Ceparano), De Rosa (81’ Di Dio), Oyewale (46’ Rizzo); Nocciolini, Salvemini. A disposizione: Viscovo, Rob Coprean, Berman, Poziello R., Felici, De Francesco, Ghisolfi, Kyeremateng. Allenatore: Di Napoli.

Pubblicità

Arbitro: De Angeli di Milano

Marcatori: 14’ Bolsius (F.A.), 95’ Tulli rig. (F.A.)

Note: 1.900 spettatori di cui 65 provenienti da Giugliano. Ammoniti Zullo (G), Gladestony (G), Oyewale (G), Savini (F.A.), Hadziosmanovic (F.A.), De Rosa (G), Djibril (F.A.), Rizzo (G), Ciotti (F.A.), Illio (G). Angoli 4-4. Recupero 1’ pt; 4’st.

Andria – Sconfitta amara per il Giugliano che vede interrompersi la striscia positiva al “Degli Ulivi”. I pugliesi interrompono un tabù contro i campani: nelle prime quattro sfide casalinghe i padroni di casa non avevano mai vinto, incappando in due sconfitte e altrettanti pareggi. I tigrotti escono male dalla sfida con la Fidelis Andria, facendo registrare la peggiore prestazione dell’era Di Napoli.

Buona partenza per i padroni di casa che schiacciano il piede sull’acceleratore e si affacciano in avanti con una giocata in acrobazia di Persichini: Sassi si oppone e la difesa allontana la minaccia. Al 14’ si sblocca il risultato per i pugliesi: dribbling efficace di Djibril sulla fascia destra, cross basso per Bolsius che si fa trovare pronto all’appuntamento. Destro vincente dell’attaccante pugliese e sfera che si insacca nell’angolino basso alla sinistra di Sassi. Si attende la reazione del Giugliano che però non arriva. Al 41’ grande opportunità per la Fidelis Andria con Bolsius che si divora il raddoppio.

Ad inizio del secondo tempo, il tecnico Di Napoli effettua ben tre sostituzioni passando dal 3-5-2 al 4-3-1-2 ma il cambio dell’assetto tecnico non regala gli effetti sperati. ll ritmo della sfida resta alto ma le squadre non riescono ad organizzare manovre offensive degne di nota. Soltanto al 72’ si registra un insidioso tiro-cross di Pavone che Sassi neutralizza. Sul capovolgimento di fronte, De Rosa di testa prova a sorprendere Savini, ma la sfera esce alta. Nel recupero, un rigore di Tulli, concesso con troppa magnanimità dallo scadente arbitro De Angeli, vale il raddoppio per la Fidelis Andria.

Una sconfitta quella del Giugliano più profonda del semplice risultato che al momento non porta alcun sconvolgimento in classifica ma che deve far riflettere per i prossimi impegni ravvicinati. Il Giugliano, infatti, mercoledì prossimo sarà impegnato in trasferta contro la capolista Catanzaro e domenica in casa (si fa per dire) contro il blasonato Foggia. Perdere in questa maniera, insomma, è una brutta battuta d’arresto morale ed emotiva, ma i ragazzi di mister Di Napoli ci hanno abituati a regalare emozioni e a riprendersi subito dopo una battuta d’arresto.

Le Interviste

Il tecnico pugliese Doudou, dopo la vittoria con il Giugliano, analizza così la prestazione della sua squadra: “Complimenti ai ragazzi, sono stati veramente dei leoni e davanti ad un pubblico del genere non poteva essere diversamente. Siamo contenti, però la partita è finita e dobbiamo incominciare a pensare alla prossima. Di questa gara mi è piaciuta la rabbia, la voglia di portare a casa i tre punti”.

Il tecnico gialloblu Di Napoli dopo la sconfitta di Andria dichiara: “Oggi la mia squadra ha fatto una prestazione sottotono. Primo tempo regalato, nel secondo tempo abbiamo cercato di recuperare ma non ci siamo riusciti. La Fidelis Andria ha meritato la vittoria. Noi non cerchiamo alibi. Accettiamo questa sconfitta e pensiamo già alla partita di mercoledì”.

 

Pubblicità

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità

Ultime Notizie

Vittima innocente di camorra, cancellato un ergastolo per l’omicidio di Antonio Landieri

La Corte di Cassazione (prima sezione penale) ha annullato la sentenza di condanna all'ergastolo - limitatamente alla aggravante della...

Nella stessa categoria