Maglia e statua Maradona
L'omaggio dell'Argentina per Diego Armando Maradona

L’Argentina omaggia Maradona, maglia celebreativa e statua di 5 metri in onore del Pibe.

Una maglia speciale per omaggiare il più grande di tutti. L’Argentina questa notte è scesa in campo contro il Cile nel ricordo di Diego Armando Maradona, indossando una ‘camiseta’ con il volto del Pibe. Negli occhi di Messi tutta l’emozione di un popolo che ha voluto ricordare il suo idolo.

STATUA MARADONA
Messi con la maglia celebrativa in onore di Maradona – FOTO SKY SPORT

La statua in onore di Maradona

Si giocava all’Estadio Unico di Santiago del Estero, al cui esterno, prima della partita, è stata svelata una statua in bronzo alta 5 metri raffigurante Maradona. Mani ai fianchi e pallone tra i piedi, sguardo alto e fiero. Sotto, a reggere la magnifica opera, una blocco di bronzo con una targa: “DIEGO ARMANDO MARADONA 1960 – 2020 – ∞”. 

STATUA MARADONA
La statua in bronzo alta 5 metri raffigurante Maradona – FOTO SKY SPORT

Per Messi e compagni, infatti, si trattava del primo impegno ufficiale seguente alla scomparsa dell’ex stella del Napoli.

La partita 

Dopo il tributo al suo calciatore più rappresentativo, l’Argentina è scesa in campo per affrontare il Cile. Match poi conclusosi sull’1-1 e che ha visto protagonisti diverse conoscenze della nostra Serie A: Rodrigo De Paul e Lautaro Martinez in campo dal 1′ insieme all’atalantino Cristian Romero, all’esordio in nazionale maggiore.

La partita è stata sbloccata, manco a dirlo, dal solito Messi che al 24′ ha trasformato il rigore del provvisorio vantaggio. Dodici minuti più tardi è arrivato il conto pari cileno firmato da un altro ‘italiano’ presente sul terreno di gioco: Alexis Sanchez.

Il camion interamente dedicato a Maradona: “Porto Napoli e Diego in giro per il mondo” [ARTICOLO 26 MAGGIO 2021]

In un intervista rilasciata a Il Mattino, Pasquale Rea, autotrasportatore di Volla e proprietario dell’autoarticolato, ha spiegato“Ho voluto omaggiare il Dio del calcio ritraendolo con le maglie più importanti con cui ha giocato. Un desiderio che avevo da sempre e che ora è diventato l’ennesima creazione che rappresenterà Napoli nel mondo. Con questi camion infatti, lavoro ogni giorno e percorro centinaia di chilometri in tutto il paese. Non è raro trovare persone che mi fermano chiedendomi da dove sia nata questa idea e ‘pretendendo’ una foto vicino ai loro idoli. Ma la cosa che mi piace di più è quando questo avviene al di fuori del nostro paese. Quando queste richieste arrivano da chi non è mai venuto in città, ma riconosce i nostri personaggi più illustri”.

Nel corso dell’intervista (del 24 maggio), Rea ha poi spiegato che da ieri il camion è su strada. Dietro a tutto questo la forte volontà di portare Napoli e Diego tra la gente, in tutta Italia.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.