A 102 anni si è ammalata ed è guarita dal coronavirus, la storia di Lina

A 102 anni si è ammalata ed è guarita dal coronavirus. Lina è nata nel 1917, racconta il Secolo XIX.
Durante la sua vita ha visto due guerre mondiali e affrontato momenti difficili: la morte del figlio e la separazione, una delle prime in Italia. Ieri, vigilia del 103esimo compleanno, ha vinto un’altra sfida che sembrava impossibile, quella contro il coronavirus. “La sua storia è stata un soffio di speranza dentro la tempesta che stiamo vivendo”, racconta al quotidiano Raffaele De Palma, responsabile di Medicina e immunologia clinica dell’ospedale San Martino di Genova. La signora Lina vive in una casa di riposo. Due settimane fa ha iniziato a non star bene. “L’abbiamo ricoverata per uno scompenso cardiaco – racconta Vera Sicbaldi, uno dei medici che si è preso cura di lei -. Ma ci siamo accorti che aveva problemi respiratori e il tampone per il Covid19 è risultato positivo. Avevamo poche speranze, il coronavirus sugli anziani picchia più duro, ma non abbiamo fatto i conti con la tempra della signora Lina”.

Sarte fanno mascherine a casa a Ceriana

– Trenta donne volontarie di Ceriana, nell’entroterra di Sanremo, casalinghe ed ex sarte, si sono unite per fronteggiare la carenza di dispositivi di protezione mettendosi a cucire mascherine protettive da donare agli abitanti del paese e dei Comuni delle valli Armea e Argentina. L’iniziativa è partita da Piero Roverio, ex sindaco di Ceriana e presidente della Fondazione Gian Maria Rubini, con il sindaco Maurizio Caviglia e il vicesindaco Paolo Roverio. Le mascherine, realizzate in cotone e garza, non sono professionali ma servono per garantire una protezione generale. Le volontarie, che da due sono già diventate una trentina, si coordinano via WhatsApp e in una settimana hanno realizzato un migliaio di presidi. “Ho ricevuto molte adesioni – dice Roverio – da parte di quelle che ho battezzato ‘signore-macchina da guerra contro il virus’. Sono fantastiche e con commozione le ringrazio”. Ogni mascherina è imbustata con un foglietto informativo e una garza sterile di ricambio.