31 C
Napoli
martedì, Luglio 5, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Chi è Luigi Strangis, dalle lacrime per la malattia alla vittoria di Amici 21


“Grazie alla mia famiglia, se sono arrivato qua è merito loro”. È ancora incredulo Luigi Strangis con la coppa di Amici in mano: è lui il vincitore del talent di Maria De Filippi, edizione 2022.

“Se sto beneha poi detto rivolgendosi a Maria De Filippi è grazie a te”. Venti anni, cantante polistrumentista, Luigi Strangis è nato a Lamezia Terme (Catanzaro) dove vive con i genitori e il fratello. Ha iniziato a suonare la chitarra a 6 anni grazie al papà che gli faceva ascoltare musica americana.

Nonostante la giovane età si è esibito numerose volte dal vivo. Collabora anche con uno studio di registrazione dove arrangia brani per altri artisti. Ad Amici è entrato a settembre durante la prima puntata del talent show, esibendosi con l’inedito “Vivo”, prodotto da Brail.

Ha pubblicato i brani “Muro” e “Partirò Da Zero”, prodotti entrambi da Michele Canova; “Tondo” prodotto da Katoo; “Tienimi stanotte” prodotto da Luigi e Gabriele Cannarozzo (che stasera ha conquistato il Premio delle Radio). Il prossimo 3 giugno il suo primo EP ufficiale che porta il suo cognome: “Strangis” Nella finalissima a due (decisa dal pubblico), ha battuto il ballerino Michele, aggiudicandosi il premio del valore di 150mila euro in gettoni d’oro. A Michele va il premio di Categoria di 50mila euro.

In finale erano arrivati nella sezione canto Albe, Sissi (Premio della Critica Tim da 50mila euro) e Alex (premio Oreo da 20mila euro), nella sezione ballo Serena (che ha ottenuto una borsa di studio di un anno per studiare a New York e il Premio Tim da 30mila euro). (ANSA).

La scoperta del diabete

Luigi Strangis soffre di una malattia. Dal 2016 infatti l’allievo di Amici deve fare i conti con il diabete. In quell’anno Luigi continuava a dimagrire nonostante mangiasse molto, per questo i genitori del 15enne (all’epoca) hanno cominciato a fare dei controlli approfonditi. Poi la scoperta della patologia e le cure costanti: “Ora per stare bene porta sulla pelle un piccolo apparecchio che gli inietta automaticamente l’insulina ogni volta che ne rileva il bisogno”. Quell’apparecchio che inizialmente l’artista non voleva accettare ora lo fa vivere serenamente perchè l’insulina rimane sempre sotto controllo.

Il racconto del cantante a Maria de Filippi

Aveva accennato alla problematica nella casetta Luigi, ma poi tutta la sua fragilità è venuta fuori di fronte a Maria De Filippi in una conversazione semplice e privata. “Devo gestire le emozioni e ho imparato a farloha confessato -. L’adrenalina come la stanchezza, il pianto e la gioia. Perché provarle influisce sul livello di zuccheri nel sangue, dunque tocca tenerle a bada”. Niente di semplice per nessuno, ancor meno per un giovane. Eppure Luigi ha trovato il proprio modo di vivere le cose, la sua normalità. “A volte le lacrime sono una valvola, altre volte per sfogarmi fumo (ma è meglio la prima, lo so). Le mani sono il mio indicatore, è da lì che capisco che qualcosa non va. Poi ciascuno la gestisce a modo proprio. Personalmente ripeto il mio mantra, mi dico che in fondo c’è di peggio nella vita e questo mi consente di riportare le cose entro un certo margine. Non funziona sempre, certo, ma è comunque il mio rifugio, la mia insulina”. Ha trovato il suo nuovo equilibrio Luigi ma poi capita pure che durante le puntate, prima o dopo un’esibizione, in mezzo ai complimenti o alle critiche, serva una “dose” di zucchero per ristabilire i livelli. “E per quello ci sono le bustine, per quello ho imparato a chiedere. Perché non c’è niente di male a chiedere aiuto. Ad accettarlo”. Riaffiorano alla mente quindi le accuse di menefreghismo che in passato Luigi ha dovuto sentire. La verità è il giovane deve solo monitorare rabbia e altre fonti di stress per non aggravare la situazione.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“In Campania il numero più alto di positivi”, De Luca preoccupato per l’estate

Vincenzo De Luca è tornato a parlare dell'aumento dei contagi covid in Campania. Oggi il presidente della Regione ha...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria