Violenza a Marcianise. Gli ruba il parcheggio, lo massacrano di botte e picchiano la moglie incinta

È stato aggredito insieme alla moglie incinta per aver tentato di parcheggiare la sua auto in uno spazio che, tra l’altro, era anche libero. Questa la scena d’ordinaria follia che ieri è avvenuta in via Mazzini a Marcianise. Un uomo, 35 anni, in compagnia della moglie incinta, si è recato da alcuni parenti ed ha deciso di parcheggiare in uno spazio in cui non vigeva il divieto di sosta. Qualcuno, però, gli fa notare che quella zona è sua e poi lo minaccia, dicendo che avrebbe chiamato il padre. Detto fatto.

Poco dopo, anche se in una zona diversa, l’uomo violento ritorna dalla vittima e la colpisce violentemente con pugni ripetuti. Dopo averlo mandato al tappeto, poi, hanno aggredito anche la moglie. Sul posto sono giunti carabinieri e sanitari del 118. Le telecamere di videosorveglianza della zona potrebbero aver ripreso quanto accaduto.