22.9 C
Napoli
giovedì, Ottobre 6, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Calcio Napoli in lutto, è morto Garella: il portiere del primo scudetto che parava con i piedi


È morto nella notte Claudio Garella, aveva 67 anni. È deceduto per problematiche cardiache in seguito a un intervento chirurgico.  Garella fu il portiere del primo scudetto anche dell’Hellas e poi passò al Napoli conquistando il primo scudetto dei partenopei.

Il portiere che parava con piedi, pancia e chiappe. Claudio Garella, il più originale dei numeri uno. Vinse scudetti in città che mai ne avevano vinto (Verona e Napoli). Fu prescelto da Diego Maradona. Si guadagnò una battuta dell’Avvocato Agnelli, privilegio a non molti riservato: «Garella è il più forte portiere del mondo. Senza mani, però».  Garella lavorava negli ultimi anni per il Canavese. Faceva l’osservator

«Vivo dimenticato – si sfoga -. Il grande calcio si è scordato di me e non so perché. Sono direttore sportivo diplomato a Coverciano e da anni aspetto una telefonata che non arriva. Spiegazioni? Non mi sono inginocchiato davanti a nessuno, non frequento i giri giusti».

«Sono stato un portiere anomalo – riconosce il protagonista della storia -, nessun allenatore ha cercato di cambiarmi. Istinto? Non solo, avevo un mio codice. Ricordo ciò che disse Italo Allodi, il manager che mi portò al Napoli: “L’importante è parare, non conta come”».

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Prima uscita per il “Volocopter”, il primo taxi volante per raggiungere l’aeroporto

Questa mattina Aeroporti di Roma, Volocopter, Atlantia e UrbanV hanno effettuato il primo volo di prova pubblico di Volocopter...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria