Napoli dice addio a un pezzo della storia della pizza, è morto don Vincenzo

Melito di Napoli: Chiesa di Santa Maria delle Grazie. Photo by Steve J. Morgan, 1 October 2003.

Un pezzo di storia della pizza napoletana è volata in cielo. Don Vincenzo Capasso, dell’omonima pizzeria di porta San Gennaro, si è spento all’età di 90 anni.

In tanti ricordano che in primavera don Vincenzo Capasso aveva festeggiato insieme con il figlio Giovanni e il nipote Vincenzo Paolo il suo 90esimo compleanno. Tre generazioni di pizzaioli entrati di diritto nel libro magico della prelibatezza della cucina partenopea.

Don Vincenzo, apprezzato e voluto bene da tutti, aveva lavorato per oltre 80 anni nella pizzeria che ha ospitato star del mondo del cinema e dello spettacolo e che ha accolto alle sue tavole personaggi di spicco della politica italiana ed internazionale.

 

Testimone non di un passato, ma di un presente di entusiasmo e di un futuro nel quale non si potrà mai prescindere dalla semplicità di una margherita e di una marinara fatte a mestiere. Come il vestito di un sarto, per usare una metafora di Don Vincenzo.

Testimone non di un passato, ma di un presente di entusiasmo e di un futuro nel quale non si potrà mai prescindere dalla semplicità di una margherita e di una marinara fatte a mestiere. Come il vestito di un sarto, per usare una metafora di Don Vincenzo.